itsqenfifrdeganoruessvzu
dalla rete

dalla rete (18)

Tari a San Bartolomeo, arriva la stangata

di Leonardo Bianco
Brutta sorpresa per i cittadini del comune di San Bartolomeo in Galdo. E il “regalo” arriva dalla casa comunale. In questi giorni, infatti, presso le famiglie del centro fortorino sono state recapitate le cartelle della Tari con aumenti che vanno dal 20 al 140%. Aumenti che hanno sollevato polemiche e proteste. L’aumento della tassa sui rifiuti è dovuta al fatto che i costi del servizio negli ultimi tre anni sono aumentati di circa del 60%. Si è passati infatti dai 517mila euro circa del 2014 (amministrazione Sangregorio) fino ai 964mila euro del 2017. Aumenti, iniziati nel 2015 (amministrazione Marcasciano) dovuti al potenziamento del servizio.
Potenziamento che però non ha dato i risultati sperati, visto che si è passati da una raccolta differenziata pari al 56% circa del 2014 al 49% circa del 2016. Dunque un aumento dei costi inversamente proporzionale alla raccolta dei rifiuti. Resta il fatto che famiglie e imprese si sono viste recapitare cartelle raddoppiate e in alcuni casi addirittura triplicati.
Una situazione difficile per l’amministrazione Agostinelli, insediatasi a giugno scorso, ereditata dalla precedente gestione dell’ente e che deve rispondere ad alcuni interrogativi che la gente si sta ponendo in questi giorni.
Come mai un aumento dei costi del 60%? Perché si è passati da poco più di 500mila euro a 964 mila euro? A cosa è dovuto l’innalzamento dei costi? E infine: con che criteri sono stati riversati questi aumenti ai contribuenti? Visto che alcuni (pochi) si sono visti arrivare cartelle inferiore all’anno precedente?
Domande alle quali gli amministratori toccherà dare una risposta il primo possibile.
Quel che è certo, secondo fonti interne alla maggioranza, è che l’amministrazione “è stata obbligata a ratificare quello che aveva deciso il commissario prefettizio per i meccanismi che si erano innescati. Era stato redatto un piano finanziario che prevedeva un potenziamento della raccolta differenziata con servizi aggiuntivi con un costo mensile di 15mila euro circa prima per 6 mesi e poi prolungato a 18 e all’attuale amministrazione non ha potuto fare altro che prendere atto di ciò visto che lo impone la legge (secondo le norme vigenti i costi della raccolta dei rifiuti, Tari, va coperta interamente dal contributo dei cittadini)”. Fonti interne alla maggioranza fanno sapere che l’amministrazione è già a lavoro per abbassare i costi per il prossimo anno e per migliorare il servizio (attualmente la raccolta differenziata secondo alcune stime si aggira tra il 46-48%, una delle più basse della provincia di Benevento con il costo procapite più alto, circa 200 euro, inferiore solo a quello del capoluogo sannita).
 
Fonte: il blog di Antonio Bianco
Leggi tutto...

Asl Benevento, a via Appio Claudio un centro contro ludopatie e per malati di Alzheimer

L’Asl di Benevento realizzerà un ambulatorio per dipendenze patologiche da ludopatie e gioco d’azzardo e un centro per la cura dell’Alzheimer a Via Appio Claudio.La decisione rientra nelle intenzioni dell’azienda sanitaria di potenziare alcuni servizi socio-sanitari sul territorio.L’immobile che sarà destinato a centro di cura dalle dipendenze e dell’Alzheimer richiede un’ampia ristrutturazione, essendo stato abbandonato da anni.

Leggi tutto...

L'impegno del sindaco Agostinelli sulla questione delle dirigenze dell'I.C "L. Bianchi" e dell'I.I.S "Medi Livatino"

Il Direttore Generale del MIUR (USR Campania) si recherà  a San Bartolomeo tra fine settembre ed inizio ottobre.
L'Amministrazione Agostinelli prosegue con l'impegno intrapreso sul tema della dirigenza dell'I.C "L. Bianchi" e dell'I.I.S "Medi Livatino"....
Dopo l'incontro avuto lunedì scorso con la Sen. D'Onghia (sottosegretario MIUR), il sindaco di San Bartolomeo, questa mattina, ha incontrato a Napoli la Dott.ssa Franzese, Direttore Generale dell'USR Campania. Nel cordialissimo ed approfondito colloquio il dott. Agostinelli e la dott.ssa Franzese hanno concordato di organizzare un pubblico incontro sul territorio, sul tema in questione, da tenersi tra fine settembre ed inizio ottobre. A breve verrà  concordata e divulgata la data ed i dettagli dell'incontro.

Fonte: Pagina facebook ufficiale dell'amministrazione comunale di San Bartolomeo

Leggi tutto...

Tre comuni e Bike Fortore per la promozione territoriale

Il vicesindaco di Foiano, Giuseppe Ruggiero e i primi cittadini di Baselice e San Bartolomeo, Canonico e Agostinelli, hanno incontrato ieri i rappresentanti dell'Associazione Bike Fortore, per la stipula di un protocollo d'intesa.
“L'impegno dei Comuni – scrive su Facebook Ruggerio – sarà quello di una massiccia opere di marketing territoriale in cui coinvolgere tutte le attività di ristorazione e di ricettività per la ideazione di un pacchetto turistico di tre giorni alla scoperta della valle del Fortore con i suoi sapori, le sue tradizioni, i suoi luoghi”.

Fonte: il blog di Antonio Bianco

Leggi tutto...

Fortore, scuole senza dirigenti: la Consulta popolare si appella a sindaci e deputati

Il Fortore continua a vivere una situazione di perenne disagio per la mancata realizzazione della Fortorina e per la mancanza di manutenzione ordinaria della ex-369; tutta la zona ha subito un depauperamento demografico notevole nell'ultimo trentennio.

Il comune di San Bartolomeo è a tutt'oggi sede della maggior parte dei servizi istituzionali e civili ricadenti nell’area costituendone il comune più popoloso. L'IIS “Medi-Livatino” è il maggiore presidio culturale di riferimento del Fortore inteso come macro area insistente su tre regioni: Puglia, Campania e Molise e dunque trattasi di un istituto a carattere interregionale, in grado di intercettare studenti provenienti non solo dalla provincia sannita.

La consulta popolare permanente “Fortore Vivo”
- Appreso che per il prossimo anno scolastico 2017/2018 va concretizzandosi il 4° anno consecutivo di reggenza per l’Istituto comprensivo “L. Bianchi” di San Bartolomeo, con sedi nei comuni di San Bartolomeo e Baselice;
- Appreso che la situazione è resa ancora più drammatica per il sopravvenuto mutamento di incarico dirigenziale all’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Medi-Livatino”, anch’esso dimensionato e in attesa di Dirigenza, con sedi nei comuni di Baselice, San Marco dei Cavoti e San Bartolomeo;
- Considerato che entrambi gli Istituti sono normo-dimensionati e dunque necessitano di una Dirigenza stabile per legge;
- Acquisito dunque che l’intera area fortorina risulta ad oggi priva di dirigenti scolastici, pur avendone diritto;

INVITA E SOLLECITA

Le amministrazioni comunali di quei comuni che ospitano sedi dell’ISS “Medi-Livatino” e dell’IC “L. Bianchi”, ovvero San Marco dei Cavoti, Baselice e San Bartolomeo in Galdo, e la deputazione sannita per quanto di propria competenza,
A PROCEDERE UNITAMENTE E AD INTRAPRENDERE TUTTE LE AZIONI UTILIAFFINCHÉ VENGA RISPETTATO IL DIRITTO DI TUTTI GLI ISTITUTI DEL FORTORE AD AVERE I LORO RISPETTIVI DIRIGENTI .
Il Presidente
 
Fonte: il blog di Antonio Bianco
Leggi tutto...

SUD 2.0 per cambiare la nostra storia.

SUD 2.0 ALLUNGA IL PASSO E I TEMPI PER CAMBIARE LA NOSTRA STORIA. INSIEME A VOI.

di P. Aprile e A. De Luca

....ci abbiamo pensato a lungo e tanto se farlo o meno. Siamo arrivati a 12 ore dall'inizio della campagna di crowdfunding...ma alla fine abbiamo deciso che era la cosa giusta da fare!

Leggi tutto...

Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati: Agostinelli alla guida

E’ Carmine Agostinelli il nuovo presidente del Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Benevento. Ad annunciarlo è Sandro Tiberini, presidente del Collegio negli ultimi 12 anni e primo sostenitore della presidenza Agostinelli.“Carmine, sostiene Tiberini, è la persona giusta per continuare il lavoro intrapreso e sono certo che saprà dare il giusto slancio al Collegio. E’ un onore per me e per tutti i colleghi averlo come Presidente”. Agostinelli, 40 anni, di San Bartolomeo in Galdo, economista, specializzato in Economia Agraria, già al vertice dell’Università Popolare del Fortore e del Polo Formativo dell’Agroalimentare della Regione Campania, sarà accompagnato in Consiglio dallo stesso Sandro Tiberini, da Pasquale Pellino (confermato nel ruolo di Segretario), da Raffaele Concia di Tocco Caudio, da Eugenio Maffei di Torrecuso, da Luigi Mascia di Colle Sannita, da Lina Renna di Apice. Il nuovo Collegio dei Revisori invece è composto dal Giovanni Zollo con funzioni di Presidente, da Daniele Melillo e da Vincenzo Paradiso. Agostinelli ha voluto ringraziare tutti i colleghi del Consiglio ed in primis Sandro Tiberini. Voglio ringraziare anche tutti i colleghi che alle ultime elezioni per il rinnovo del consiglio e dei revisori hanno espresso il proprio voto, facendo registrare una delle partecipazioni più ampie di tutti i tempi (pari all’82% degli aventi diritto) e testimoniando la vitalità di un Albo in perfetta salute. Sandro Tiberini, conclude Agostinelli, e tutti i consiglieri succedutisi negli ultimi anni, hanno condotto un lavoro egregio e lasciano un Albo sano con un bilancio attivo. Il mio impegno sarà perfettamente in linea con il sentiero già intrapreso.

Fonte: ntr24.tv

Leggi tutto...

Il Fortore ha i redditi più bassi d'Italia

 

Il Fortore ha i comuni con i redditi più bassi d'Italia. E' quanto rileva uno studio statistico del ministero dell’Economia e delle Finanze. "Il documento – si legge su infodata del Sole24ore – riporta il dato medio del reddito ricavato dai dati Irpef contenuti nelle dichiarazioni dei redditi".
Il Comune più povero risulta Castelvetere con un reddito medio di 9.362 euro, seguono Castelfranco in Miscano (9.506) San Giorgio la Molara (9.657), Baselice (9.791), Ginestra (9.983), Montefalcone (10.346), Foiano (10.858), e infine San Bartolomeo con (10.898). Il reddito pro-capite più alto della zona risultano averlo San Marco(12.636) e  Molinara (11.928).
Per rendersi conto della forbice che continua ad allargarsi tra le due aree del Bel Paese, nord e sud, basti pensare che al vertice della classifica ci sono alcuni comuni del settentrione con oltre 43mila euro di reddito medio. 
E a sorpresa all'ultimo posto della classifica generale c'è proprio un comune del nord, Carvagna (provincia di Como), con un reddito medio di 5.470 euro. 
Per consultare i redditi di tutti i comuni d'Italia clicca qui Infodata
 
Fonte: Il blog di Antonio Bianco
Leggi tutto...

Gesesa. Interruzione programmata della distribuzione idrica per sostenere il Molise

Le ridotte portate da parte di "Molise Acque" per i comuni di Castelpagano e di San Bartolomeo in Galdo hanno indotto Gesesa ad interrompere nelle ore notturne la distribuzione idrica, blocco necessario, per garantire il normale servizio idrico nelle ore diurne. Gesesa, con questa azione, garantisce un aiuto al Molise assicurando la distribuzione idrica ai paesi della regione vicina che sono in difficoltà per le condizioni meteo delle ultime ore.

Fonte: ilquaderno.it

Leggi tutto...

Chiude l'Amborchia: il Fortore di nuovo isolato

Il giorno 22 dicembre 2016 si è riunito il Gruppo di Lavoro sulla viabilità della Consulta “Fortore Vivo” per affrontare il grave problema della imminente chiusura della strada comunale “Galessa”, meglio conosciuta come Amborchia.

A seguito di ulteriori frane che ne rendono difficoltoso il transito, il sindaco di Volturara Appula Leonardo Russo, ha deciso di interdirne il passaggio agli autoveicoli. Si ricorda che il tracciato della strada Amborchia ricade per circa 2,2 km nel comune di Volturara Appula, in provincia di Foggia ed in minima parte in provincia di Benevento, nel comune di San Bartolomeo in Galdo. Ciò nonostante la strada serve un bacino di popolazione di circa 20.000 abitanti.

La chiusura avverrà domani, 27 dicembre 2016

VISTO
Il pessimo stato della ex SS 369, declassata con una scellerata decisione del 2001 presidente del Consiglio dei Ministri a strada provinciale (SP 135-bis), unitamente alla chiusura dell’Amborchia, recheranno un ennesimo gravissimo disagio ai cittadini della Valfortore che dovranno recarsi in Capitanata o in Molise, oltre a un non quantificabile danno economico derivante dall’isolamento da cui l’Amborchia ci aveva affrancati per quanto riguardava la dorsale adriatica.

La Consulta

DECIDE

- Di farsi latrice presso i Commissari Boniello e Lubrano, affinché insieme con i sindaci dei comuni della Valfortore ed insieme al sindaco di Volturara ed agli organi competenti, vogliano provvedere al più presto al ripristino di almeno una delle due strade suddette

- Di promuovere tutte le iniziative necessarie ad enfatizzare la drammaticità in cui verserà da domani mattina la situazione dei collegamenti viari tra tre regioni Puglia, Molise e Campania, in un momento storico in cui si iniziava a intravedere la prospettiva di uscita dalla condizione di grave isolamento storico in cui versa la nostra Valle, e a parlare concretamente di un asse viario di penetrazione verso l’interno della Regione Campania destinato ad innestarsi sul collegamento Campobasso-Foggia.

 

In allegato immagini sullo stato della viabilità lungo l'Amborchia

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
×

Resta connesso!

Ricevi per primo le notifiche dei nostri aggiornamenti.

Leggi le nostre Privacy Policy & Termini di Utilizzo
Puoi cancellarti in qualsiasi momento