Casinò di San Remo Sono stati scelti i finalisti del concorso internazionale Nouvelles Chansons et Musique che si concluderà lunedì 4 dicembre, a partire dalle 20,30, al Teatro dell'Opera del casinò di Sanremo, c'è anche un sanbartolomeano.

La giurìa internazionale, presieduta dal professor Davide Anzaghi, compositore e docente di Composizione al Conservatorio Verdi di Milano, ha selezionato per la musica leggera <Percezioni del sommerso> di Alessandra Bollino, di Napoli, <Cerchi> di Pier Vittorio Lodo di Coggiola (Biella), e <Interferenze> di Carla Manan di Genova. Per la musica da camera risultano finalisti <Pianto per pianto> di Simone Messere di Campobasso (del gruppo Paan), <Chanter en solo> di Gaby Nouard di Nizza, e <L'anima in me> di Ettore Pescatore di San Bartolomeo in Galdo (Benevento).

Altri brani saranno eseguiti e premiati a vario titolo nel corso della serata.
"E' stato difficile scegliere i migliori tre di ogni categoria – osserva il professor Davide Anzaghi – visto l'elevato livello medio dei partecipanti. Sia per la musica da camera che per quella leggera. Manifestazione come questa vanno incoraggiate perché rappresentano un'ottima possibilità per compositori italiani e anche stranieri di mettersi in luce". La giurìa era completata da Eugenie Anvelt, Tom Thompson, Marco Taralli, Corinne Baroni e Ditz Stuppy.
In programma, lundì sera, anche l'intervento, con diverse performance, delle ballerine di Sanremo Ballets su coreografie di Jacqueline De Min, collaboratrice di Carla Fracci che, in passato, ha ha anche scritto coreografie per Nureyev.
Intervengono anche il soprano turco (che eseguirà diversi motivi tratti da musical) Aysen Zulficar, la cantante di musica leggera Priscilla e altri ospiti. Il concorso è organizzato da Sanremo Nouvelles Chansons et Musique ed è stato ideato da Francesca Maria Pertica che è anche la regista e la scenografa della manifestazione.
Ci sarà la consegna del Premio alla carriera a Mariella Devia, soprano imperiese di livello mondiale. "Purtroppo – anticipa la stessa Devia, impegnata in arie mozartiane a Firenze – non ci sarò. Ma sarò presente con lo spirito. Questo premio di Nouvelles Chansons et Musique mi onora".
"La Devia – afferma Maria Francesca Pertica – è il miglior soprano italiano. E nel mondo non teme confronti con nessuno. Siamo onorati di poterla premiare. E' anche una nostra conterranea che ha saputo portare il nome di Imperia, attraverso valori positivi, in tutto il mondo".
Lunedì, al Teatro dell'Opera, si comincia alle 20,30. Un ruolo molto particolare avrà il pubblico in sala. Infatti ogni spettatore riceverà una scheda sulla quale potrà poi votare i migliori. Dopo lo spoglio, con l'intervento del notaio Antonio Marzi, saranno proclamati i vincitori. Molti e prestigiosi i premi in palio fra i quali la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, un quadro d'argento del presidente del Senato Franco Marini e la medaglia d'argento del Presidente della Camera dei deputati Fausto Bertinotti. 

da Redazione Radio Amica