Categoria: Cultura

Il Passato e il presente di San Bartolomeo in Galdo: il dovere di lasciare un Documento

Ed ecco la mia proposta.
Servono, innanzitutto, delle riunioni organizzative – magari da farsi al Liceo – aperte come uditorio anche ai giovani, intanto per contarci, ma soprattutto per fare una prima bozza del programma da mettere in atto e portare a termine.
Al momento NON abbiamo risorse finanziarie per coprire almeno le spese vive, ma tutti sin da ora dobbiamo adoperarci a scovarle nei meandri, ad esempio, dell’Unione Europea.
Una prima bozza del Programma, che IO ho in mente, la stilai nell’ormai lontano agosto 2015, ma ovviamente non posso qui divulgarla perché va prima adeguata ed integrata con gli apporti degli altri.

Read More

Bugie

Un nuovo racconto inedito di Vincenzo Palazzo, un viaggio da sogno, una crociera elegantissima,...

Read More

Archivi

Categorie

Stazione Meteo Villa Comunale
22 ottobre 2018, 12:42
8.4
°C
1012.0
hPa
99
%
2
UV
6
km/h
36.0
mm
25
m
8.2
°C
7.6
giweather wordpress widget

Farmacia di Turno

  • calendario non aggiornato

Stasera si caccia …

Pollice Verde

  • LAVORI DEL MESE. Continuate nell’imbianchimento di finocchi, indivie, radicchi, porri, sedani, cardi. Custodite le piantine interrate nei mesi di agosto e settembre, senza far mancare rincalzi e protezioni. Man mano che le colture esauriscono il loro ciclo, liberate i terreni concimando e arando. Raccogliete le noci e riponetele in ambiente fresco e arieggiato. Le castagne potete conservarle in congelatore, previa incisione. Procedete ai nuovi impianti di viti, olivi, alberi da frutto e piante ornamentali. Riattivate gli impianti di copertura.
    ORTO. Oltre a quanto detto sopra, fate attenzione a non farvi sorprendere impreparati dalle prime brinate, specialmente per i finocchi: rincalzateli e copriteli per tempo. Semine e trapianti in terreno aperto: lattughe da taglio, cicorie, valeriana, fave e piselli; cipolle, aglio, porri e scalogni. Semine e trapianti in ambiente protetto: lattughe, cicorie, spinaci, prezzemolo, finocchi.
    GIARDINO. Riponete i bulbi che hanno concluso la fioritura estiva e interrate quelli a fioritura primaverile. Cominciate a riporre in ambiente protetto le piante in vaso da esterno. Fate talee e margotte. Continuate a preparare terreni e terricci.
    VIGNA E CANTINA. Dopo la vendemmia, la vigna va in riposo. In cantina seguite la fermentazione del vino nuovo. Alcuni consigli importanti: non fate bollire il mosto vicino a contenitori di vino vecchio; mantenete per tutto il tempo della fermentazione una temperatura compresa tra i 17 e i 22 °C. Evitate al mosto prima e al vino poi, ogni inutile contatto con l’aria; colmate spesso i recipienti; eseguite il primo travaso appena finita la grande ebollizione. Giorni utili per i travasi: dal 1° al 9 e dal 24 al 31 Ottobre.
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com