Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Nella serata di ieri, a San Bartolomeo in Galdo, nella locale casa di riposo, si è tenuto un incontro con i carabinieri per il bicentenario dell’Arma ed i temi della legalità, in particolare le metodologie connesse alla prevenzione dei furti in abitazione e le truffe.

L’evento, presentato e introdotto dal vicesindaco del centro fortorino, Lina Fiorilli e dal responsabile della Cooperativa che gestisce la casa di riposo, Pompeo Meoli, ha visto l’intervento del Capitano Fabio Ficuciello, Comandante della Compagnia Carabinieri di San Bartolomeo in Galdo, durante il quale è stata illustrata la storia dell’Arma dei Carabinieri, sono stati esposti i compiti dell’Istituzione e il contributo quotidiano alla legalità fornito dai militari. Successivamente, sono stati forniti alcuni suggerimenti agli anziani e ai loro parenti utili a scongiurare i furti in appartamento e le truffe. Infine, è stato proiettato un film sulla ricorrenza del “bicentenario” e sulla storia dell’Arma. L’incontro è stato organizzato per promuovere la conoscenza della storia e delle funzioni dell’Arma, nonché nel tratteggiare i differenti fenomeni criminosi e le possibili contromisure da adottare per rendere più sicura la vita sociale degli anziani. L’evento ha visto la partecipazione di tutti gli ospiti della casa di riposo e dei propri parenti, nonché dei responsabili della struttura e dei relativi assistenti, e di cittadini giunti “in loco” per testimoniare l’affetto nei confronti dell’Arma. La serata si è conclusa con i saluti e le parole di ringraziamento dal vicesindaco di San Bartolomeo in Galdo e dal responsabile della struttura sanitaria, per il lavoro quotidiano dei carabinieri a favore della popolazione fortorina, e da parte del Capitano Ficuciello e dei militari della locale Compagnia agli anziani.

fonte: il Quaderno