San Bartolomeo in Galdo (Bn) – Dopo San Marco dei Cavoti, un altro comune del Fortore approva un piano di riquilibrio finanziario, o predissesto, per sistemare le indebitate casse comunali.

Nel paese del torrone la decisione dell’amministrazione Rossi ha lasciato per strada un vicesindaco dimissionario. A San Bartolomeo, invece, il Consilgio Comunale di sabato 27 ottobre è apparso compatto nell’approvazione della manovra da circa cinque milioni di euro.

L’Amministrazione Agostinelli ha elaborato un piano che consentirà, secondo le stime dell’Ente, di risolvere problemi storici, fino ad “oggi occultati e non affrontati”.

Il Comune – sottolinea il primo cittadino Agostinelli – diventa, in questo modo, sempre più una campana di vetro, trasparente, ed ogni cittadino può affacciarsi e verificarne il funzionamento……………………………………………………………………………………………………

Dopo San Marco un altro predissesto nel Fortore, tocca a San Bartolomeo