10.4 C
San Bartolomeo in Galdo
mercoledì, 28 Febbraio 2024

Acquista la tua casa a San Bartolomeo in Galdo a partire da solo 1 euro

Eolico a SBiG: dove eravamo rimasti.

In un lunedì di marzo 2023, alle ore 9:00 antimeridiane, venne convocato un Consiglio Comunale per discutere ed approvare la “Convenzione regolante i rapporti tra il Comune di San Bartolomeo in Galdo ed Edelweiss Power srl in relazione alla realizzazione, esercizio, gestione e manutenzione di un parco eolico”. Un orario insolito per un Consiglio Comunale, ma bisognava, secondo l’Amministrazione comunale, procedere in fretta stipulando una convenzione per evitare di restare con un pugno di mosche. Sempre secondo la valutazione, dimostratasi poi errata dell’Amministrazione comunale, la società Edelweiss Power srl avrebbe comunque costruito il parco eolico, con o senza la nostra approvazione, d’altra parte in un’intervista al Mattino del 7 novembre 2023, a seguito della bocciatura del progetto Edelweiss da parte del TAR Campania, il sindaco Agostinelli ammoniva chi gioiva per lo stop, noi abbiamo gioito, non lo nascondiamo, ma non abbiamo notato caroselli d’auto, né sentito il rumore dei clacson o visto i fuochi d’artificio alla lettura della sentenza, e dichiarava: “Se si legge bene la sentenza, si comprende che non è una questione di sostanza, ma di forma. Il Giudice amministrativo ha stabilito che la Regione avrebbe dovuto coinvolgere da prima anche il Comune di Volturara nel procedimento. Credo quindi che sia solo una questione di tempi. Il progetto verrà nuovamente autorizzato, questa è la norma, non c’è scampo. Chi dice il contrario inganna. E lo sa bene

A detta di Agostinelli dunque, la norma (quale?) prevede che un progetto bocciato venga nuovamente autorizzato. Ad oggi, 11 gennaio 2024, non solo la Regione Campania non ha autorizzato un nuovo progetto alla società Edelweiss Power srl, ma soprattutto a leggere le richieste di autorizzazione sul sito della Regione Campania, Edelweiss Power srl non ha presentato nessuna nuova richiesta da autorizzare. Lo farà? Probabilmente si, o forse deciderà di presentare la sua richiesta in altri lidi, ma non c’è una norma che li obbliga a ripresentare il progetto. Torniamo qualche mese indietro nel tempo. Quel fatidico lunedì l’Amministrazione comunale di San Bartolomeo in Galdo approvò la Convenzione.

Cosa prevedeva tale accordo? Il minimo sindacale, ciò che le società eoliche concedono a tutti i paesi, nulla di più, anzi forse qualcosa in meno.

Al netto dei refusi di stampa, ma il copia/incolla fa di questi scherzi, nella convenzione leggiamo: docuta al posto di dovuta, comuicherà al posto di comunicherà, trasito invece di transito, tralasciando la forma è la sostanza quello che conta.

Nella sostanza la società Edelweiss Power srl si impegnava (art. 2.1 della Convenzione) a versare al Comune di San Bartolomeo in Galdo il 3% dei ricavi derivanti dalla vendita di energia e dall’eventuale incentivo. Il 3% a detta dell’Amministrazione è stata una vittoria da parte loro, un successo nella contrattazione, in realtà nel Decreto Dirigenziale n. 133 del 16/12/2021 della Regione Campania al n. 10 leggiamo che la Regione fa obbligo al proponente (Edelweiss Power srl) di attuare “misure di compensazione a favore del Comune di San Bartolomeo in Galdo, il cui valore sia pari al 3% dei proventi comprensivi degli incentivi vigenti, derivanti dalla valorizzazione dell’energia elettrica prodotta annualmente dall’impianto”. Dunque la Regione Campania obbligava la società Edelweiss Power srl a versare il 3%, pertanto, questo non va ascritto ad un successo dell’Amministrazione comunale.

La società eolica si impegnava ad assumere maestranze locali, a ripristinare lo stato dei luoghi dopo aver eseguito i lavori. In soldoni la Edelweiss Power srl si impegnava a ripristinare le strade dopo che i mezzi pesanti per i trasporti eccezionali dei componenti delle pale eoliche le avrebbero devastate; ed infine ad assistere eventualmente il Comune nel caso in cui decidesse di costituire una comunità energetica.

Ci siamo presi la briga di visionare alcune convenzioni che le società eoliche hanno stipulato con i comuni qualche anno fa, per valutare i benefici ricadenti sugli stessi paesi.

A Orta Nova (FG) la società Eurowind Orta Nova srl nel 2012 stipulò una convenzione simile a quella di San Bartolomeo, nel 2012 gli abitanti di Orta Nova erano 17000, nel 2023 16650, meno 350 e 14 aerogeneratori in più, tutto questo lavoro, questo cambio di rotta non c’è stato.

A Pabillonis un comune sardo, è la Fre El Campidano srl ad aver stipulato una convenzione simile a quella di San Bartolomeo (le convenzioni ci sembrano tutte uguali) nel lontano 2004, rinnovata nel 2009 e nel 2016, ebbene, Pabillonis ha perso 600 abitanti in poco meno di 20 anni, passando da 3044 a 2448. Nonostante il lavoro (poco) forse offerto dalle società dell’eolico.

Potremmo continuare all’infinito, ma emerge chiaramente che le torri eoliche non hanno mai arricchito le popolazioni dei luoghi su cui sono state costruite. Lo spopolamento non è certo colpa delle società eoliche, ma il tanto decantato lavoro che dovrebbe arrivare dall’installazione di parchi eolici, non incide quasi per niente sulle dinamiche demografiche, ed allora per evitare un grave deturpamento delle nostre colline potremmo ben rinunciare a qualche spicciolo.

Stipulata la Convenzione con Edelweiss Power srl, ci aspettavamo che iniziassero gli sbancamenti, ma il tempo passava e tutto taceva.

Cosa aspettava Edelweiss Power srl ad iniziare la costruzione dell’impianto, in fondo il Comune di San Bartolomeo in Galdo gli aveva dato il via libera.

Il Comune di San Bartolomeo in Galdo si, il Comune di Volturara Appula no. Edelweiss aspettava la decisione del TAR Campania sul ricorso di Volturara contro l’impianto eolico. Senza addentrarci in tecnicismi giuridici, in allegato trovate la sentenza, e semplificando estremamente: il ricorso dell’avvocato Rosaria Gadaleta per il Comune di Volturara Appula contro la Regione Campania vertente sull’autorizzazione unica alla società Edelweiss Power srl è stato vinto dal Comune di Volturara.

Palla al centro e tutto da rifare per il Comune di San Bartolomeo in Galdo e la società Edelweiss Power srl.

Ci riusciranno, noi speriamo di no. Ricordiamo che il progetto Edelweiss Power srl non era l’unico vertente sul territorio di San Bartolomeo in Galdo. Noi abbiamo pochi mezzi, e abbiamo dato il nostro modesto contributo al Fronte Sannita per la Difesa della Montagna, che non smetteremo mai di ringraziare. Ultimamente è arrivato anche il contributo di Italia Nostra Matese Alto Tammaro e ringraziamo anche loro.

Resistere senza l’appoggio delle istituzioni è difficile, ci vorrebbero meno convenzioni e più opposizioni, forse un giorno si capirà che è meglio “morire in piedi che vivere in ginocchio” e rifiutare orgogliosamente quei quattro spiccioli che dovrebbero (e non è detto che ce li daranno – https://www.foggiatoday.it/politica/interrogazione-parlamentare-m5s-centrale-eolica-comunale-pietramontecorvino-voreas.html -) darci.

Ad Maiora Ariadeno

In allegato:

  1. Convenzione tra il Comune di San Bartolomeo in Galdo ed Edelweiss Power srl;
  2. Decreto Dirigenziale della Regione Campania n. 133 del 16/12/2021;
  3. Sentenza TAR Campania.

Articoli Correlati

Rispondi

Meteo SBiG

San Bartolomeo in Galdo
cielo coperto
10.4 ° C
10.4 °
10.4 °
71 %
2kmh
100 %
Mer
14 °
Gio
10 °
Ven
11 °
Sab
9 °
Dom
12 °

Consigli per la lettura