Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Inaugurazione della sezione dell’Associazione nazionale dei militi in congedo

Domenica 5 ottobre, alle 10, in piazza Municipio di San Bartolomeo si svolgerà il terzo raduno provinciale degli iscritti all’Associazione nazionale Carabinieri. Dopo la santa messa, che sarà celebrata dal parroco don Franco Iampietro, con in testa la fanfara del X Battaglione Carabinieri Campania, si muoverà il corteo di carabinieri in congedo ed in servizio per raggiungere Piazza Umberto I° dove, alla presenza del commissario prefettizio Fiorentino Boniello, il generale dei carabinieri Giuseppe Richero, il tenente della locale Compagnia dei Carabinieri Paolo Befera, del comandante della Stazione carabinieri maresciallo Fabrizio Altieri, del presidente del Consiglio regionale Bruno Casamassa, del presiente della Provincia Carmine Nardone, del presidente del Consiglio provinciale Donato Agostinelli, di Luigi Bocchino e Giuseppe Mucciacito, sarà deposta una corona di alloro ai piedi del Monumento ai caduti. Il motivo della manifestazione è quello di inaugurare la sezione dell’Associazione nazionale Carabinieri, il cui presidente è Giuseppe Mucciacito, ufficiale della benemerita in congedo, che da sempre ha accarezzato l’idea di raccogliere colleghi in pensione o congedo. L’iniziativa è nata per dare continuità all’impegno assunto vestendo la divisa da carabiniere, coscienti dello spirito del tempo e dell’importanza del ruolo nel quotidiano rapporto con la gente. Il 13 giugno 1862, S. Bartolomeo fu teatro di un episodio che ebbe come trama il massacro dei carabinieri in forza alla locale stazione. Massacro operato dai briganti e che vide il Brigadiere Alessandro Folini protagonista ed eroe al tempo stesso, cadere con i suoi commilitoni. Ed è proprio nel ricordo di questa figura che la nuova sezione porterà il nome di Alessandro Folini. Un modo per onorare quanti hanno immolato la propria vita nel difendere i valori e la libertà degli italiani. Una manifestazione che avrà i suoi momenti di commozione e testimonianza a pochi giorni del ricordo attraverso la tivù di un altro carabiniere Salvo D’Acquisto e ricordando le parole del Presidente Ciampi che proprio in un messaggio rivolto all’Associazione Nazionale Carabinieri ha detto: «Il loro sacrificio contribuì a rendere possibile l’edificazione di nuove istituzioni democratiche e di uno Stato di diritto, quali imprescindibili condizioni di pace e di prosperità». Il presidente della Provincia Nardone donerà ai soci della neo sezione una bandiera, segno di riconoscimento e di gratitudine.