Anche il Comune di San Bartolomeo in Galdo è stato abilitato all’emissione della nuova carta d’identità elettronica e, presumibilmente, già dal 15 maggio 2018 sarà in grado di rilasciare il nuovo documento.

Con una delibera di giunta dello scorso 9 aprile, l’amministrazione comunale ha determinato anche i corrispettivi che i cittadini dovranno versare. Questi i costi: per il rilascio della nuova Carta di Identità Elettronica (CIE) in € 22,21; per il rilascio di nuova CIE, in caso di smarrimento, furto e deterioramento, in € 27,37; per il rilascio residuale della carta di identità cartacea, € 5,50; per il rilascio di duplicato di CIE cartacea in caso di furto, smarrimento o deterioramento € 11.

La C.I.E., destinata a sostituire il documento cartaceo, ha le dimensioni di una carta di credito ed è dotata di particolari sistemi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare. Oltre alle funzioni di identificazione del cittadino, la nuova carta d’identità elettronica funge anche da documento di viaggio in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea.

Inoltre all’atto dell’emissione, dà la possibilità al cittadino di esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Per richiedere il nuovo documento occorre recarsi all’ufficio anagrafe, che provvederà ad inviare tutti i dati del cittadino richiedente al Ministero dell’Interno che a sua volta li trasmetterà all’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la produzione, la stampa e la consegna della nuova C.I.E.

La validità è uguale a quella della carta d’identità cartacea, ovvero 10 anni. L’entrata in vigore del nuovo documento elettronico rappresenta un passo verso la modernizzazione e l’abbandono dell’emissione del formato cartaceo che però, potrà ancora avvenire in caso di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente.

fonte: NTR24