Puoi leggerlo in circa 1 minuto :::

La Gifra è a San Bartolomeo dal 1970-71. La gioventù francescana vuole vivere la giovinezza immersa nel Cristo, sull’esempio di San Francesco. Vuole essere una comunità di fede che ha l’Eucarestia come centro, il Vangelo come guida, la Chiesa come madre, i poveri e gli ultimi come fratelli.

La Gifra vuole essere un’esperienza comunitaria e un cammino insieme a Cristo. È un’occasione unica e singolare per creare un clima di amicizia, è l’occasione di valorizzarsi nel senso che l’originalità di ognuno serve ad arricchire gli altri, è l’occasione per i giovani di essere loro i creatori, i realizzatori e gli sperimentatori di una società dove non ci sono più pregiudizi, incomprensiononi, antipatie, ma lealtà, sincerità e calore.
La Gifra intende proporre una società in cui non ci sono ne servi, ne padroni, ne schiavi, ne usurpatori, ne disprezzati, ne divisione ma un mondo dove si vive di amore. La Gifra è impegnata in campo religioso, liturgico, morale e sociale.
Il presidente è Silvestro Saturnino,
il vicepresidente Silvana Catullo,
i consiglieri: Cristina Mazzilli, Elena Iannelli, Denise Canfora, Federica Garofalo, Fabio Circelli.
Ogni incontro domenicale è piacevole e attraente, non volto a passare il tempo insieme inutilmente, ma in maniera costruttiva.