ImageI fedeli di San Bartolomeo in Galdo hanno assistito ad un episodio singolare durante la celebrazione eucaristica domenicale. Intorno alle 12 nella chiesa Maria SS. Annunziata una donna 60enne di Motta Montecorvino in provincia di Foggia, E. L., mentre il sacerdote teneva l’omelia, è andata dinanzi all’altare e ad alta voce si è professata inviata di Dio, pronunciando frasi apocalittiche e senza senso e impedendo così che il rito religioso potesse proseguire.

La donna è stata allontanata dal sagrato dai volontari dell’associazione “Unitalsi” e dai carabinieri della locale stazione. In preda ad una forte agitazione, E.L. ha graffiato e morso al braccio un carabiniere che è stato medicato alla Guardia Medica e dichiarato guaribile in 7 giorni.

La 60enne è stata denunciata in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento per violenza a pubblico ufficiale e turbamento di funzioni religiose del culto cattolico. La donna sembra che soffra da tempo di disturbi psichici molto forti.

da "Il Quaderno"