Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Il Capitano Fabio Ficuciello, Comandante della Compagnia carabinieri di San Bartolomeo in Galdo, ha tenuto, in mattinata, un incontro con gli allievi dell’Istituto Superiore “E. Medi” di San Bartolomeo in Galdo e di Baselice, presso il teatro comunale del comune fortorino, riguardo ai valori, le memorie e i princìpi sottesi alla giornata del “4 novembre”.

La conferenza, voluta e disposta dal Comando Provinciale dei carabinieri di Benevento nell’ambito degli incontri sui temi della legalità organizzati con le scolaresche presenti sul territorio di competenza, e promossa unitamente alla dirigenza degli istituti coinvolti, ha registrato la presenza di tutti i docenti e di oltre duecentocinquanta alunni delle scuole succitate. Durante l’incontro, l’ufficiale dell’Arma ha ricordato il significato del “4 novembre”, giorno della festa delle Forse Armate, della vittoria nel primo conflitto mondiale e soprattutto della commemorazione dei caduti, immolatisi in nome della Patria e della difesa della libertà e delle Istituzioni. Dopo le necessarie premesse, è stata presentata la struttura e le funzioni che le Forze Armate, Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri svolgono in Italia e all’estero con impiego di personale altamente specializzato e addestrato.A tal proposito, sono stati descritti gli scenari operativi esteri in cui i militari italiani adempiono i loro doveri in seno a comandi multinazionali NATO, UE e ONU. Le missioni di pace, dunque, hanno costituito argomento di profondo interesse, in quanto attuali e di particolare fascino, creando l’occasione di citare quali sono stati gli sviluppi e i progressi che le Forze Armate italiane hanno avuto nel corso degli ultimi decenni. Particolare importanza, inoltre, è stata dedicata al campo della cultura della legalità, rimarcando i rischi derivanti dalla circolazione stradale, dall’alcolismo, dall’uso di sostanze stupefacenti, nonché quelli legati all’utilizzo di internet e al fenomeno del “bullismo”. Al termine dell’incontro, durante il quale è stata registrata notevole attenzione da parte degli alunni, numerose sono state le domande poste dagli stessi ragazzi al relatore, inerenti i diversi temi affrontati nel corso della mattinata. La giornata ha avuto conclusione con i ringraziamenti del prof. Iannella, docente designato dall’istituto, riservati all’Arma dei carabinieri per la disponibilità espressa a favori di incontri con gli alunni delle scuole in cui sono alacremente trattate tematiche di profondo interesse per le giovani generazioni.