La carcassa di un lupo morto è stata ritrovata nella giornata di oggi a San Bartolomeo in Galdo. L’animale era a bordo strada, tra la vegetazione, a pochi metri dall’IPA, l’istituto professionale per l’agricoltura. A segnalarlo alla nostra redazione è stato un webspettatore.

Si tratterebbe di un giovane esemplare femmina di grigio appenninico, che abita le zone montuose ed è anche specie protetta. Da chiarire, invece, le cause del decesso: secondo una prima ricostruzione, potrebbe essere stato investito nella notte da un’auto nella zona della riserva di caccia, dove è stato rinvenuto.

Da diverse settimane la ‘questione lupi’ è al centro del dibattito, anche politico: il Wwf è sceso in campo per salvaguardare questa specie e ha lanciato una maratona fino al prossimo 22 maggio attraverso l’sms solidale 45524. Secondo l’associazione ambientalista, ogni anno 300 lupi, circa il 20% della popolazione italiana, vengono uccisi in Italia da bracconieri, bocconi avvelenati o dall’impatto con le auto.  La popolazione del lupo nel Fortore è aumentata a causa dell’incremento dei cinghiali e ultimamente viene anche segnalata la ricomparsa del capriolo.

Foto: Marcello Agostinelli

Fonte: ntr24.it