“Impegno assunto per ulteriori devoluzioni nell’immediato per la messa in sicurezza della SP 45”.

Si è svolto ieri l’incontro tra Claudio Ricci presidente della Provincia di Benevento ed il Comitato Viabilità Negata per discutere della situazione di forte disagio che vivono le comunità del Fortore in merito alla condizione delle arterie di collegamento. Accogliendo l’invito del Comitato, hanno partecipato all’incontro, intervenendo nel dibattito, il vescovo della Diocesi di Ariano Irpino e Lacedonia, il sindaco di Montefalcone V.F., il presidente della Comunità Montana del Fortore, i sindaci di Castelfranco in Miscano, il consigliere alla viabilità della provincia Di Cerbo, il consigliere Ruggiero, l’ing. Panarese.
Presenti anche i sindaci di San Giorgio La Molara, Baselice, Castelvetere V.F. e San Bartolomeo in Galdo.

“Il presidente Ricci ha mantenuto la promessa – spiegano dal Comitato – è venuto a Montefalcone per incontrare il Comitato Viabilità Negata. In una sala gremita dalla intera popolazione Montefalconese e di folte rappresentanze dei paesi limitrofi, il presidente si è, per l’immediato, impegnato a ‘racimolare’ entro marzo ulteriori finanziamenti, oltre ai 48.000 già devoluti, per mettere in sicurezza la SP 45, ed entro il 2018 altri 551.000 euro per migliorare la viabilità Fortorina (divisi per altre 4 strade provinciali)”.

“Questo – spiegano ancora dal Comitato Civico – è il massimo che può essere elargito nei prossimi 30 giorni dalla Provincia, Ente depotenziato da scelte politiche che hanno preso a riferimento solo i grandi conglomerati urbani dimenticando le zone marginali, dove il riferimento provinciale era essenziale per la buona gestione delle infrastrutture”.

Il Comitato ha dunque convenuto, insieme al presidente, che: “l’interlocutore di ultima istanza per interventi realmente risolutivi è ormai l’ente Regione, verso
il quale si è programmato un comune impegno alla sollecitazione per una specifica attenzione verso la zona Fortorina”.

Fonte: ilquaderno.it