A breve inizieranno i lavori per posizionare circa 35 chilometri di fibra ottica per cablare quasi tutto il territorio di San Bartolomeo in Galdo. Ciò è stato possibile, grazie alla sinergia tra l’Amministrazione di San Bartolomeo in Galdo, Open Fiber ed Infratel. I lavori permetteranno a circa 4000 unità immobiliari di usufruire di una velocità di connessione fino ad 1 Gigabit al secondo. Inoltre, San Bartolomeo ospiterà la centrale dalla quale la fibra si irradierà ad altri centri della Valfortore e della Campania. L’investimento  sulla fibra ottica è una opportunità quasi vitale per il nostro borgo. Parliamo di possibilità enormi per i cittadini, per le imprese e per tutto il tessuto economico in generale. In termini di competitività territoriale, almeno per quanto riguarda le autostrade digitali, con un solo balzo, ci portiamo alla pari di grandi città come Roma, Milano e Napoli. Se l’Amministrazione ci ha messo del suo, permettetemi un grazie particolare al consigliere comunale delegato all’innovazione Carmine Paradiso, per l’indefesso lavoro svolto per portare tale infrastruttura nel nostro borgo. L’infrastruttura ci sarà a breve, ci darà vantaggi e opportunità impensabili fino a qualche tempo fa, ora starà a noi metterla a frutto, perché come dice il consigliere Paradiso: “La difesa dei piccoli Comuni, e la scelta di vivere qui, passa anche dalla fornitura di servizi fondamentali come questo”.

Ad Maiora Popolo di SBiG!