Nuovi laboratori nel liceo Poche iscrizioni, domani si entra al Medi

«Porte aperte» al Liceo scientifico «E.Medi» di San Bartolomeo in Galdo nella giornata di domani. Una domenica speciale,dunque. L’iniziativa programmata dalla preside, la dottoressa Ines Victory D’Angelo e dal gruppo docente, è finalizzata a far conoscere ai ragazzi che frequentano l’ultima classe della scuola media inferiore, per una loro eventuale iscrizione per il prossimo anno scolastico, l’organizzazione didattico-formativa del liceo. Ovviamente, i ragazzi possono essere accompagnati dai genitori, ai quali gli operatori scolastici tengono soprattutto a far visitare i locali, che, anche a seguito dei lavori fatti eseguire a cura dell’amministrazione provinciale, offrono sicurezza sul piano strutturale e igienico, sono accoglienti, ben arredati e quindi funzionali alle attività che il liceo organizza, e le cui finalità, unitamente alle modalità di svolgimento, vengono esposte nel piano di offerta formativa. La novità rispetto agli anni precedenti è rappresentata dall’entrata in funzione della palestra, costruita proprio nelle adiacenze della scuola, e a cui si accede direttamente dal piano terra dell’edificio, attraverso un passaggio coperto. È dall’istituzione del liceo, risalente al 1966, che agli studenti è sempre mancato il locale ove poter svolgere attività fisiche, con i docenti costretti a limitarsi a lezioni teoriche in aula, o a reperire occasionali spazi all’aperto, solo però in concomitanza con le buone condizioni atnmosferiche. I lavori hanno consentito anche la messa a disposizione di un locale, che è stato attrezzato a laboratorio di chimica e fisica, i cui finanziamenti per varie decine di milioni di vecchie lire, erano da tempo rimasti inutilizzati, specificamente per la mancanza di spazi adeguati. Si è dell’avviso, che questo laboratorio, unitamente a quelli di informatica e linguistico, costituiranno la vera attrattiva per i ragazzi orientati a frequentare il liceo. Come si ricorderà, l’Istituto secondario del capoluogo del Fortore, cui è aggregato dal 1995/96 l’Istituto professionale per i servizi commerciali e turistici di Baselice, funziona con due corsi completi, attualmente frequentati da poco meno di duecento studenti. Sussistono preoccupazioni in particolare per la formazione di due prime classi anche per l’anno scolastico 2003/2004, in considerazione del minor numero degli alunni che a giugno dovrebbero ottenere la licenza della scuola media inferiore. Tra l’altro a condizionare le iscrizioni all’Istituto di San Bartolomeo in Galdo c’è anche l’orientamento – emerso in particolare negli ultimi tempi – da parte di molti genitori che preferiscono far seguire ai propri figli corsi di studi con indirizzo diverso. Stando alle ultime segnalazioni sono preferiti gli istituti di tipo tecnico, di qui è scaturito l’orientamento a far iscrivere i propri figli presso le scuole delle vicine città di Campobasso e Foggia, che sono collegate a S.Bartolomeo in Galdo con autobus di linea. Ora si spera con l’iniziativa di domani di creare maggiore interesse verso il liceo Medi.