Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

Con due consecutive assemblee il centro sociale polivalente di San Bartolomeo in Galdo, i cui iscritti hanno raggiunto il considerevole numero di 244, ha prima confermato nella carica di presidente Pasquale Giantomaso, e poi ha approvato il programma delle attività per l’anno 2003.

Il centro ha un importante ruolo sociale e ne è prova il numero degli anziani che ne fanno parte, l’attenzione che ha per esso l’Amministrazione comunale e la considerazione che la sede, messa a disposizione dal Comune al piano terra dell’ex edificio scolastico di piazza Municipio, accoglie i soci in ogni ora della giornata, offrendo possibilità di discutere, di seguire programmi televisivi, di leggere giornali, di giocare a carte. Il presidente Giantomaso, attento alla vita dell’associazione, ha riproposto all’Amministrazione comunale l’attivazione del servizio della circolare urbana, onde dare l’opportunità agli anziani che abitano nelle zone periferiche di raggiungere con facilità il centro, dove funzionano tutti gli uffici, e consentire a quelli domiciliati nella zona di espansione di arrivare all’occorrenza al distretto sanitario o alla struttura ospedaliera, le cui ubicazioni sono dalla parte opposta a quella che è considerata la parte nuova del paese. Assai nutrito il programma delle attività per l’anno 2003, che è stato approvato all’unanimità dall’assemblea, svoltasi alla fine del mese scorso. Si tratta, infatti, di attività ricreative e culturali, di inziative per lo sviluppo artigianale, di giochi, visite guidate, soggiorni climatici e termali, tornei e manifestazioni sportive. Oltre a una mostra artigianale, spiccano nel programma gite in località marine e presso santuari religiosi e un ciclo di cure termali presso lo stabilimento di Telese. Di particolare interesse, infine, lo svolgimento di una riunione dei centri sociali del Fortore: sarà l’occasione per conoscersi, confrontarsi, avviare un rapporto di amicizia e collaborazione.