Puoi leggerlo in circa 1 minuto :::

Carabinieri aggrediti da automobilisti dopo un incidente stradale. È avvenuto sulla strada San Bartolomeo- Foiano. Sono finiti in carcere Raffaele Maffia di 34 anni e Vincenzo Cassano 31 anni, già noti alle forze dell’ordine, e residenti a Lucera in provincia di Foggia.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri una Fiat Uno, con a bordo due persone è uscita di strada nei pressi di Foiano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di S. Bartolomeo in Galdo come accade in questi casi. I carabinieri stavano accertando le modalità dell’accaduto quando venivano aggrediti dai due occupanti l’auto i quali inoltre sferravano calci e pugni contro l’auto di servizio dei militari. Ai tre militari giungevano in aiuto altri carabinieri tra i quali un maresciallo che appena giunto sul posto veniva percosso sempre da due occupanti la Fiat Uno. Alla fine i carabinieri riuscivano ad identificarli appunto per Raffaele Maffia e Vincenzo Cassano. I due dopo l’identificazione sono stati condotti presso la casa circondariale di contrada Capodimonte ed imputati di resistenza e danneggiamento. A Montesarchio i carabinieri hanno denunciato alla Procura per i reati di guida in stato di alterazione fisica per aver ingerito stupefacenti R.C. 33 anni beneventano, D.M di 21 anni di Cervinara, e C.R di 19 anni di S. Leucio del Sannio.I tre oltre alla denuncia sono stati anche segnalati alla Prefettura. Sempre i carabinieri della Compagnia di Montesarchio hanno denunziato per ricettazione C.L. 30 anni trovato in possesso di due carte di credito di provenienza furtiva.