Puoi leggerlo in circa 1 minuto :::

L’attenzione dei cittadini di San Bartolomeo in Galdo è rivolta alle imminenti elezioni amministrative. Oltre alle acclarate posizioni di Donato Agostinelli, attuale presidente del Consiglio provinciale, e dell’ex sindaco Marcasciano, altri gruppi di persone, riunite in associazioni, si muovono per dare vita ad una campagna elettorale che si annuncia difficile sia per la formazione delle liste che per il confronto tra i vari gruppi. È confermata la nascita di un nuovo movimento politico, denominato ”Giovani per S. Bartolomeo”, che, come l’altro, ”Terra Nostra”, muove i primi passi. Dopo l’impegno a manifestare contro l’attivazione della discarica, si prepara a vivere un momento di riflessione politica. Domani, sabato 20 marzo, è previsto un incontro con gli ex sindaci di S. Bartolomeo, per conoscerne le diverse esperienze. Questo movimento ha anche pubblicato un giornalino per informare la cittadinanza sui motivi che lo hanno spinto a unirsi e prendere parte alla vita politica, che stando ad alcuni messaggi, intende perseguire sulla scia di un’approfondita formazione.
In attesa delle elezioni, l’attività del commissario prefettizio Boniello sembra sortire positivi effetti, a cominciare dalla ripresa di alcuni lavori pubblici e dal rifacimento delle strade urbane principali che erano ridotte malissimo. Certo resta la rabbia dei giovani per non poter usufruire dei nuovi campi polivalenti, i cui lavori sono stati ultimanti alcuni mesi fa ma che, come il cinema, non possono essere consegnati. Realtà destinate ai giovani. Ed è proprio il nuovo movimento giovanile che potrebbe dare un senso alle battaglie già intraprese in questi mesi.

di Celestino Agostinelli da “il Mattino”