Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Niente parcheggi e strade strette a San Bartolomeo è sempre caos.

Ormai a S. Bartolomeo non si trova più un parcheggio. A dirla così sembra esagerato. Eppure per quelli che dalla periferia devono spostarsi in centro, quindi utilizzando la macchina, diventa difficile trovare un parcheggio. In piazza municipio, dove sono allocati l’ufficio postale ed il comune, il dramma del parcheggio è più avvertito. I pochi posti che ci sono vengono occupati dai residenti e dagli impiegati del comune e della comunità. Se si pensa che gli impiegati lasciano l’auto la mattina e la riprendono alle due, mentre potrebbero usufruire del parcheggio situato al lato valle del municipio. I cittadini che devono usufruire dei servizi postali e di quelli municipali, troverebbero maggiori possibilità di parcheggiare, ovviamente a questo punto sarebbe indispensabile il parchimetro che indurrebbe ad un utilizzo parsimonioso del posto auto. A via Maria Josè, per intenderci la strada di Piazza Mercato ormai è un vero problema. Le macchine in sosta alimentano l’intasamento del traffico. Il doppio senso di marcia, ridotto ad una sola carreggiata è un vero duello tra automobilisti. Sul lato del muro degli ex bagni pubblici poi, vi è un marciapiede che inizia da una parte e sbocca contro il muro. Forse se eliminato potrebbe mitigare in parte il problema dell’intasamento delle macchine. Piazza Garibaldi invece così come è stata ricostruita, serve solo a danneggiare cerchi e pneumatici delle macchine. Per circolare attorno alla piazza bisogna essere dei perfetti calcolatori, in quanto la carreggiata è strettissima. Sono in molti a chiedersi dove fossero i tecnici addetti al controllo mentre si ricostruiva la piazza. Via Margherita appare peggio dal punto di vista del traffico veicolare. Basta che un solo automobilista parcheggia che ne approfittano tutti e anche qui c’è l’ingorgo. Poi per finire c’è l’incrocio di Via Puglie e la Variante. Se non si provvede ad installare un semaforo il dramma si potrebbe consumare in ogni momento. Certo nell’attesa che si trovi la giusta soluzione al problema, l’amministrazione ha provveduto ad assumere dei vigili urbani ausiliari per dare man forte ai pochi vigili urbani rimasti. Eppure si può usufruire della comodissima navetta – circolare o del parcheggio a lunga sosta che è situato sotto il municipio.

di C.A. da “Il Mattino”