Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

«Il presidio ospedaliero di SAN BARTOLOMEO in Galdo verra’ aperto in tempi brevi»:

lo ha ribadito in una nota ufficiale il direttore generale della Asl Bn1, Bruno De Stefano, al presidente della Provincia di Benevento, Carmine Nardone, e al sindaco di SAN BARTOLOMEO in Galdo, Donato Agostinelli, che avevano sollecitato nel mese di dicembre l’Azienda Sanitaria Locale di Benevento e la Regione Campania «a rendere al più presto funzionale la struttura ospedaliera di SAN BARTOLOMEO in Galdo e di potenziare quanto prima i servizi ivi previsti, compresa ogni altra emergenza, in maniera da ampliare il più possibile le prestazioni erogabili dall’ospedale fortorino così come nel resto del territorio». Ora, la risposta del manager: «Con riferimento alla vostra nota del 12 dicembre scorso ed alla deliberazione del Consiglio Provinciale di Benevento del 28 novembre 2005 – scrive De Stefano -, nel confermare l’impegno dell’Asl per l’apertura in tempi brevi del presidio ospedaliero di SAN BARTOLOMEO in Galdo, si comunica che in sede di definizione della programmazione aziendale ospedaliera verranno valutate con la massima attenzione le considerazioni espresse nel citato atto, per pervenire ad una soluzione condivisa che garantirà alla popolazione locale la necessaria ed adeguata offerta di servizi sanitari di cui abbisogna». lettera del direttore generale della Asl Bn1, Bruno De Stefano da “Il Mattino”