Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

Parco Eolico«Per chi gira? Opportunità o svantaggi dalle fonti rinnovabili» è stato il tema del forum organizzato dal Rotary Club di S. Bartolomeo in Galdo Valfortore Centenario. 

 

Ad aprire i lavori è stato il presidente Lina Fiorilli; quindi ha portato la sua esperienza sul tema Luigi Vella, sindaco di San Giorgio la Molara Il consigliere comunale di Foiano, Giuseppe Ruggiero, ha parlato della situazione ereditata puntualizzando che per le nuove installazioni eoliche l’amministrazione ottenere maggiori vantaggi a favore della comunità. Giorgio Nista ha ribadito il timore di una colonizzazione solo a vantaggio delle multinazionali, mentre Gianvito Bello, assessore provinciale all’Energia, ha illustrato i vantaggi derivanti dall’applicazione della legge 387 sulle fonti energetiche rinnovabili non fossili, che alleggerisce notevolmente gli iter autorizzativi per la costruzione di nuovi impianti. L’ingegnere Antonio Pacifico si è soffermato sugli aspetti tecnici dell’eolico, mentre Antonio Spallone, vice sindaco uscente, ha invece illustrato l’accordo che l’amministrazione si apprestava a siglare con una impresa eolica del gruppo Moratti, e i relativi vantaggi in termini economici, occupazionali e sociali: il Comune avrebbe potuto diventare produttore di energia e incassare svariati milioni. A chiuder i lavori è stato il professore Domenico Villacci dell’Università del Sannio. «È grave – ha detto – che le imprese italiane non abbiano pensato ad investire sull’eolico e che invece le macchine vengano importate».

 

Di C.A. da "IL MATTINO" del 7/12/08