COMUNICATO STAMPA
RISPOSTA ALL’INTERVENTO DELL’ON.UMBERTO DEL BASSO DE CARO DEL 25/02/2018 A SAN BARTOLOMEO IN GALDO (BN)
>>La Processione continua non si ferma ….
e non si fermerà….

Il comitato “Viabilità Negata” denuncia lo stato disastrato della propria viabilità “ SP45 – SP50” che è una realtà sotto gli occhi di tutti. Altro sono i progetti a lungo termine e la impropriamente chiamata “FORTORINA”. L’Onorevole forse dimentica che tale arteria è nata per favorire quelle che sono le “ vere processioni” di pellegrini rispettosi del dogma, il miracolo dunque, è da ricercare altrove…!!!
Inoltre l’onorevole persevera sbagliando “ il tempo dei verbi: non si può usare il passato prossimo “ ABBIAMO MESSO” su Montefalcone …. per opere che si collocano in un non ben precisato futuro. Il verbo esatto è  “METTEREMO” subito risorse a disposizione per la SP45 – SP 50  perché ora la Provincia non ha  neanche un minimo di risorse da destinare a tale finalità e nemmeno progetti esecutivi cantierabili.
La nostra azione non è un attacco a partiti politici, il nostro è un comitato cittadino che denuncia una reale “ CRITICITA’ “, che nonostante le vostre  belle parole e i bellissimi numeri,  è ancora lì. Il comitato non predilige l’anti politica anzi riconosce nei politici gli interlocutori  naturali e privilegiati con cui intrattenere un dibattito, anche duro, anche serrato, ma basato su un piano di serietà e di fatti concreti.
IL COMITATO ESIGE un intervento immediato sulla viabilità provinciale, che è altro rispetto alle vostre grandi opere infrastrutturali dei prossimi 50 anni nel Fortore. Noi parliamo di strade che non sono praticabili nel 2018 e che costringono la nostra comunità ad uno svantaggio intollerabile ed anacronistico
che ci induce a dire che Cristo si è fermato a Montefalcone di Valfortore e non ad Eboli.<<

Comitato Civico Viabilità Negata Alto Fortore