Puoi leggerlo in circa 1 minuto :::


Tra il territorio di Biccari e Faeto è situato il Monte Cornacchia, che con i suoi 1151 metri è la cima più alta e imponente di tutta la regione Puglia, nonché grande luogo di interesse culturale e naturalistico.

Un posto magico tutto da scoprire, che conquista per la sua natura incontaminata, e che regala a tutti gli appassionati di escursioni e trekking scorci e panorami mozzafiato. La cima della montagna è perfettamente raggiungibile attraverso una strada carreggiabile. 

Dal cosiddetto “tetto della Puglia” si gode di una vista eccezionale e ineguagliabile; infatti, è possibile ammirare il Gargano fino al Tavoliere, ma non è tutto perché aguzzando lo sguardo si intravedono addirittua la Maiella, l’Irpinia e il Matese.

Dal Monte Cornacchia sgorga il torrente Vulgano e tutt’intorno è situata l’area naturalistica del Lago di Pescara, l’unico lago naturale di tutto il territorio pugliese.

Immersi in questo splendido scenario troviamo il Bosco di Faeto, che si estende per circa 94 ettari, e il Boschetto, questi si caratterizzano per la molteplicità e varietà di alberi, come l’Olmo Campestre, la Roverella e l’Acero.

Vicino i corsi d’acqua troviamo il Salice; non mancano il Faggio e tantissime specie di piante esotiche, come il Pino nero, l’Abete greco e il Cedro atlantico. Per quanto riguarda i fiori e gli arbusti è possibile ammirare, a seconda delle stagioni, il Biancospino, la Rosa canina, l’Agrifoglio, il Pungitopo, la Primula e il Ciclamino, il Ranunculo, il Mughetto etc… “

http://www.foggiatoday.it/social/monte-cornacchia-piu-alto-puglia-provincia-foggia.html