Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

A fianco dei Comuni foggiani che rischiano di perdere le royalties dell’eolico pattuite prima del 2010 si schierano tutti i 257 Comuni pugliesi, nel giudizio davanti alla Corte costituzionale in cui sono in gioco molti milioni di euro che le potenti associazioni delle aziende del settore eolico si rifiutano di pagare. 

“Sono particolarmente contento che il presidente di ANCI Puglia, Domenico Vitto, abbia avuto la sensibilità di raccogliere la mia sollecitazione a sostenere soprattutto i piccoli Comuni dei Monti Dauni, particolarmente esposti in questo confronto contro i giganti dell’energia, affiancandoli con la forza dell’associazione che rappresenta tutti i comuni pugliesi nel processo costituzionale che sta per aprirsi”, ha dichiarato l’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione unitaria, Raffaele Piemontese che, nei giorni scorsi, aveva raccolto la preoccupazione dei sindaci dei Monti Dauni circa la scadenza, il prossimo 23 giugno, del termine per il ricorso che i Comuni interessati devono presentare alla Corte Costituzionale. 

“Il territorio e il paesaggio della provincia di Foggia e dell’intera Puglia hanno dato un contributo rilevantissimo alla crescita dell’industria eolica, i cui protagonisti devono rispettare i patti fatti con i singoli Comuni senza esporli a squilibri di bilancio che risulterebbero odiosi, specie in questa fase”, ha detto Piemontese, con riferimento alla questione di legittimità costituzionale, portata davanti alla Consulta dal Consiglio di Stato, dell’articolo 1 comma 953 della Legge Finanziaria 2019, che riguarda le convenzioni stipulate tra le società dell’eolico e i Comuni sui cui territori ricadono le installazioni di aerogeneratori…

http://www.foggiatoday.it/economia/royalties-eolico-anci-puglia-appoggia-monti-dauni.html