Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

Inizia oggi il Giro d’Italia femminile. 9 tappe. Si parte da Grosseto e si arriverà sui Monti Dauni settentrionali. L’arrivo ci sarà il 19 settembre e sarà a Motta Montecorvino. Il giorno prima si svolgerà l’ottava tappa con partenza da Castelnuovo della Daunia ed arrivo a San Marco la Catola.

Si dimostra ancora una volta la centralità e vivacità dei nostri Monti Dauni, e dico nostri non a casaccio, ma perché noi apparteniamo ai Monti Dauni. Eravamo Monti Dauni settentrionali fino al 1860 e resto convinto che un confine politico valga molto meno di un’appartenenza geografica millenaria.

Tornando al Giro d’Italia femminile, alla partenza ci saranno la campionessa mondiale ed europea in carica, l’olandese Annemiek van Vleuten, nonché detentrice della maglia rosa negli ultimi due anni, l’ex campionessa mondiale Tatiana Guderzo, la Longo Borghini medaglia di bronzo alle olimpiadi del 2016, la campionessa olimpica e mondiale Anna van der Breggen. Partecipanti che renderanno questo Giro d’Italia nell’era covid, particolarmente scoppiettante.

Viva il ciclismo, viva le atlete, ma soprattutto, viva Motta Montecorvino, San Marco la Catola, Castelnuovo della Daunia e tutti i Monti Dauni.