Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

Di recente a Celenza Valfortore, in località Gruttolo (circa 3 km dalla città), su segnalazione del cittadino Francesco Carusillo, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia ha recuperato un cippo di centuriazione che giaceva sul fondo dell’invaso artificiale di Occhito, in prossimità della sponda orientale. Il recupero è stato eseguito sotto la direzione del Soprintendente ad interim arch. Maria Piccarreta, a cura del funzionario archeologo responsabile dott. Domenico Oione e del responsabile Area Funzionale Patrimonio Archeologico dott. Italo Maria Muntoni. Problematica l’assegnazione del cippo, e quindi della limitatio da esso testimoniata ad un territorio cittadino, da riferire all’ampio ager Lucerinus…