Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

“L’acuirsi della cosiddetta seconda ondata di propagazione della Covid-19 sta mettendo a nudo le problematiche ataviche della sanità in Campania ed in particolare nella nostra provincia. Negli ultimi giorni si sono susseguiti gli appelli di diversi sindaci di utilizzare i presidi ospedalieri, dismessi e/o mai realmente riattivati e resi funzionali, presenti nella nostra provincia per decongestionare il lavoro di tracciamento oggi svolto esclusivamente dalla ASL di Benevento. Crediamo sia una richiesta condivisibile quella di usufruire dei presidi ospedalieri di Sant’Agata dei Goti, Cerreto Sannita e San Bartolomeo in Galdo per creare dei poli secondari di diagnosi al fine di ridurre la gravosa mole di lavoro della struttura di Benevento e quindi rendere un servizio più celere ed efficace ai cittadini”. Così in una nota Potere al Popolo Sannio…