Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Oggi è l’Immacolata Concezione, festa che nel mio paese è molto sentita. La tradizione vuole che si facciano dei grandi falò in ogni quartiere del paese, attorno ai quali tutti festeggiano con bruschette, polenta (anche con i ceci!) e salsiccia arrosto. In molti quartieri c’è anche la musica, a volte dal vivo. È molto bello fare festa attorno ai falò festeggiando la “Madonna dei fuocherelli” o Madonna d’i fucarell’, mi emoziona sempre questo giorno.

Ma non è tutto, ogni falò diventa luogo di scambio, di incontri sempre nuovi, perché le persone si spostano di fuoco in fuoco, una specie di “giro dei sepolcri” (che si fa il giovedì Santo), ma in versione festosa e allegra, dove si scambiano chiacchiere con chi si incontra.

Nel paese non c’è casa con le luci accese la sera dell’8 dicembre, sono tutti in giro, piccoli e grandi, tutti escono, passeggiano, si divertono. Secondo me è anche questo il grande potere delle tradizioni: accomunano tutti al di là del credo.

La bellezza di questa festa, riflette la bellezza di Maria, tutta bella perché rivestita dello splendore di Dio. Anche noi siamo chiamati ad una bellezza integrale e se a ricordarcelo sono falò e salsiccia arrosto, ben vengano.

Anna Evangelista
da il Blog di un Rabarbaro