Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

A leggere i continui progetti di pali eolici che vertono sul nostro territorio, c’è da sviluppare, a ragione, la sindrome dell’assedio.

Ci sembra di vivere in un fumetto di Uderzo e Goscinny, solo che ad essere assediato non è il villaggio gallico di Asterix ed Obelix, ma San Bartolomeo, e gli assedianti non sono le centurie romane capitanate da Giulio Cesare, ma più tristemente i giganti dell’energia eolica.

Il progetto in oggetto dovrebbe nascere in contrada Sant’Angelo, e prevede la produzione di energia eolica per ben 42500 famiglie.

Chissà prima o poi vinceranno loro, anche perché noi non abbiamo Panoramix con la pozione magica. Oppure SBiG continuerà a resistere eroicamente.