L’associazione Iris, la scuola di preghiera di don Cosimo, le attività didattiche pomeridiane della scuola media ‘L.Bianchi’, le attività sportive impegnano gli adolescenti in cose costruttive

L’adolescenza dal punto di vista evolutivo, implica complessi processi di cambiamento a livello corporeo, psichico e sociale.Uno stato di indeterminatezza, una situazione di confusione la separazione dalle rassicuranti certezze si accompagna al bisogno di autonomia e di nuove relazioni. Lo spazio familiare, per le spinte interne all’individuo e per gli stimoli sociali risulta insufficiente per le urgenze personali adolescenziali.Si fa strada così la ricerca di nuove compagnie e l’adolescente trova nei gruppi dei coetanei il luogo dove portare conflitti e ansie.Il gruppo diventa una seconda famiglia, un punto di riferimento con la sua organizzazione e un proprio codice linguistico. Esistono gruppi educativi, di opportunità e di sperimentazione aperta. I primi comprendono associazioni, organizzazioni politiche, religiose e sociali. Questi si fondano su valori significativi per la formazione dell’identità dell’adolescente.Tali gruppi richiedono forte adesione interna e solidarietà tra i membri e verso l’esterno.
Nel nostro piccolo centro esiste un’associazione Iris che nel suo programma di prevenzione alla droga e all’alcol ha attivato corsi di cucina, di attività creative, di educazione alla salute.Corsi educativi che impegnano il tempo degli adolescenti in maniera costruttiva.Importante anche la scuola di preghiera con don Cosimo Cavalluzzi che si tiene nella cripta della Chiesa Madre e che vede come protagonisti numerosi giovani.Imparare a pregare trovare il tempo per mettersi in discussione e riflettere sulle proprie azioni.
L’importanza dell’educazione impartita dalla famiglia e soprattutto dall’istituzione scolastica.Interessanti le attivita didattiche pomeridiane della scuola media “Leonardo Bianchi” che prevedono laboratori teatrali, attività sportive approfondimenti di varie discipline e l’insegnamento dell’educazione stradale.Iniziativa fondamentale quest’ultima che permette ai ragazzi di conoscere l’importanza dei segnali stradali e dei temi attinenti attraverso visite guidate dall’insegnante per le strade del paese. I gruppi di opportunità sono invece gruppi di carattere sportivo, culturale che stimolano i partecipanti a sperimentarsi.Oltre alla squadra di calcio ‘Real Fortore’, S. Bartolomeo ha anche una squadra di pallavolo nata grazie all’impegno di don Franco e di alcuni giovani. Lo sport fondamentale per la crescita e ottima distrazione per la mente.
I gruppi di sperimentazione aperta hanno come modello l’interscambio continuo e si cimentano sempre in nuove prove. Spesso si accolgono comportamenti al limite di regole morali e sociali. Queste estreme forme di sperimentazioni purtroppo esistono, ma grazie alla maggiore informazione, alle istituzioni educative si spera che in futuro ci sia più spazio per giovani motivati e consapevoli dell’importanza della vita.