Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

Un fisico da modella, vent’anni, occhi e capelli castani, Giusi Ciaccia è la venere d’Italia del Fortore, eletta giovedì scorso durante la kermesse al Teatro di San Bartolomeo in Galdo in occasione delle selezioni di Venere d’Italia.

Al secondo posto Zahara Neddal mentre al terzo posto Claudia Palma. Le aspiranti “Venere”, ben sette, hanno sostenuto delle prove talento, scelte tra il fare moda e sfilata, la fotografia posare per uno shooting, canto o ballo. Quindi non solo moda e bellezza, ma anche talento, ricercate nelle aspiranti “Venere” di tutta Italia che a ottobre disputeranno la finale nazionale. Testimonila della kermesse Ornella Ferro, da Baselice, modella coadiuvata da Vito Marotta e Salvatore Picciuto, un attento fotografo locale. Per le acconciature l’ormai famoso parrucchiere, più volte presente alle selezioni di miss Italia, Michele Rea, mentre la giuria era formata da Luca Colasanto, Antonio Vinciguerra, Lucia Nappa, Carolina Casamassa, Lucio Tresca, Nicola Del Vecchio e Vincenzo Lepore. La serata ha avuto anche il suo momento artistico con le evoluzioni di Flamenco della maestra Andreina Cifelli che, ancora una volta, ha saputo strabiliare il pubblico.   

fonte: samnium.info