Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

La Regione ha reso noti i contributi agevolati, per i Comuni della provincia, per il 2002. Ma già nascono polemiche La protesta del segretario del Sunia, Falzarano: «Enormi i tagli apportati alle famiglie campane»

La Regione, con delibera 22/28 del 4 luglio scorso ha provveduto al riparto dei fondi della 431 (fondi per il sostegno all’affitto) relativo all’anno 2002. Ed è polemica. “Sì perchè il Governo Berlusconi taglia il 40 per cento dei fondi destinatari al Comune di Benevento e alla Campania – dichiara Giuseppe Falzarano, segretario aggiunto del Sunia -. Al Comune di Benevento vengono assegnati, infatti, solo 331.875,20 euro pari a 642 milioni delle vecchie lire anziché 526.786,03 euro pari a un miliardo e venti milioni delle vecchie lire, come nei riparti degli anni 1999 e 2000. Questo taglio effettuato dal Governo Berlusconi – aggiunge Falzarano – penalizza ulteriormente le famiglie beneventane e sannite, abbassando fortemente la percentuale dei cittadini beneficiari e creando ulteriori disagi alle famiglie che già versano in condizioni economiche precarie, rispetto al canone di locazione pagato”. Una scelta definita ‘scellerata’ dal Sunia che invita il Comune di Benevento a pubblicare al più presto il relativo bando “per assegnare agli aventi diritto i buoni fitto per l’anno 2002”. Ecco il riparto, in euro, dei fondi Comune per Comune: Airola (40,996,36); Amorosi (148.367,74); Apice (27.330,90); Apollosa (17.049.21); Arpaise (7.808.83); Benevento (331.875.20); Bonea (3.904,41); Bucciano (5.856,62); Calvi (136.654.50); Campolattaro (29.283,11); Casalduni (7.808.83); Castelfranco in Miscano (3.098, 74); Castelvenere (5.856,62); Ceppaloni (3.098,74); Cderreto Sannita (7.808,83); Faicchio (4.236,64); Foglianise (5.856,62); Foiano di Valfortore (23.426,48); Forchia (3.253,68); Fragneto l’Abate (23.425,48); Frasso Telesino (3.098,74); Guardia Sanframondi (46.852,97); Limatola (31.235,31); Melizzano (5.221,43); Montefalcone Valfortore (5.856,62); Montesarchio (105.419,18); Paduli (5.856,62); Pago Veiano (3.098,74); Pannarano (5.009,90); Paolisi (19.522,07); Pesco Sannita (13.665,45); Pietrelcina (14.911,51); Pontelandolfo (3.098,74); Puglianello (3.098,74); Sant’Agata de’Goti (7.808,83); Sant’Angelo a Cupolo (6.507,36); San Bartolomeo in Galdo (273.308,99); San Giorgio del Sannio (38.771,71); San Giorgio la Molara (3.098,74); San Leucio del Sannio (16.617,66); san Lor4enzello (11.713,24); San Marco dei Cavoti (11.713,24); San Martino Sannita (3.904,41); San Nazzaro (17.442,34); San Nicola Manfredi (9.761,04); San Salvatore Telesino (25.378,69); Solopaca (6.471,17); Telese Terme (47.545,79); Tocco Caudio (5.856,62); Torrecuso (3.098,74); Vitulano (7.808,83).

da “Il Sannio quotidiano”