Puoi leggerlo in circa 1 minuto :::

La sensualità, le emozioni, l’enigma si esprimono attraverso i quadri di questa giovane pittrice. Basta osservare i suoi dipinti in prevalenza femminili per scorgere la perfezione come evasione dalla realtà. Molto legata alle sue radici, rende onore al nostro piccolo paese riprendendo scorci dei nostri amatissimi luoghi .Un’artista tra sogno e realtà con la voglia di esplorare, approfondire tralasciando le semplici apparenze.

Attraverso le sue opere, la pittrice Andreina Cifelli, esprime la sua personalità, tesa alla ricerca della bellezza interiore, ed il suo desiderio di libertà unito ad un amore profondo per le cose che la circondano; molti dei suoi quadri, infatti, riprendono motivi tipicamente legati al suo paese d’origine, San Bartolomeo in Galdo, quali scorci paesagistici nonché momenti di vita quotidiana. Ma il suo vero spirito, l’artista, lo esprime attraverso soggetti prevalentemente femminili che, grazie ad un gioco cromatico di caldi colori, vogliono esprimere la loro essenza surreale, trascendentale. Essi rispecchiano i sentimenti, gli stati d’animo ed il desiderio dell’artista di vivere in un’atmosfera di sogni e di ispirazioni umane che trascendono la realtà. Tutto ciò, asserisce l’artista, può essere riassunto in una bellissima frase del filosofo Schelling che recita <<...l'arte costituisce quanto vi è di più elevato, perché essa svela l'intimo santuario dove arde in un'unica fiamma ciò che nella realtà e nella vita é separato e che nella storia fugge eternamente se stesso...>>. Attraverso l’arte, conclude l’artista, si realizza un’ armoniosa sintesi fra corpo e spirito, fra sogno e realtà.