Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

‘beccati’ con 50 confezioni di eroina un 44enne di Benevento e un imprenditore di San Bartolomeo.

A Benevento sono finiti in carcere Gerardo Fallarino, un quarantaquattrenne di Benevento, e Michele Andrea Carpinelli, un trentanovenne imprenditore di San Bartolomeo in Galdo, arrestati dai carabinieri del nucleo operativo del comando provinciale. Per entrambi l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Eroina, in particolare. Carpinelli e Fallarino erano a bordo di una Chrysler, condotta dal primo, che i militari hanno incrociato in via Bologna, al rione Libertà. Secondo la ricostruzione dei fatti operata dagli investigatori dell’Arma, appena si è accorto della presenza dei carabinieri, Gerardo Fallarino è sceso dall’auto e si è dato alla fuga, lasciando cadere a terra un involucro, subito recuperato. All’interno erano custodite due scatole con cinquanta contenitori in plastica, ognuno con una quantità di eroina. In tutto, sono stati 37 i grammi di droga sequestrati. Il quarantaquattrenne, rintracciato successivamente, è stato perquisito e trovato in possesso di una somma di denaro, mentre nell’abitazione del Carpinelli, ‘visitata’ dai militari della compagnia di San Bartolomeo in Galdo, sono stati rinvenuti 350 grammi di sostanza da taglio e quattro fiale di metadone. Fallarino e Carpinelli sono perciò stati dichiarati in arresto e condotti, come detto, in carcere. Sono difesi, rispettivamente, dagli avvocati Domenico Dello Iacono ed Erminio Pacifico.

da “Il Sannio Quotidiano”