Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Presso il Santuario dell’Incoronata saranno costruiti i bagni pubblici.

La Giunta esecutiva del Comune di San Bartolomeo in Galdo, ha deliberato i lavori di costruzione dei bagni pubblici a servizio del Santuario di Maria SS. Incoronata di contrada Cappella. All’ing. locale Michelina Masella è stato conferito l’incarico di progettazione, direzione e contabilizzazione dell’opera. Il progetto esecutivo prevede un importo di euro 64.824,23, comprendente: lavori a misura ed a corpo, oneri di sicurezza, IVA, spese generali, perizia geologica, collaudo statico, ed imprevisti. Per le indagini e la perizia geologica, l’incarico è stato affidato al dottor Angelo Monaco di San Bartolomeo in Galdo. Per il collaudo statico dei lavori si interesserà l’arch. Francesco Bove, coordinatore dell’ufficio tecnico comunale. La spesa sarà fronteggiata per euro 48mila con i fondi del bilancio corrente con imputazione al cap. 3492, precisando che l’impegno è subordinato all’effettivo incasso della citata somma ai sensi dell’art. 12 della Legge 449/97, mentre la differenza che risulterà a seguito dell’esito di gara, al netto del ribasso d’asta, sarà reperita da parte dell’Amministrazione. La Giunta ha stabilito anche che il compenso spettante ai professionisti incaricati è determinato in complessivi euro 5.537,06, oltre IVA e Cassa, come previsto nel quadro economico. L’atto deliberativo sarà partecipato ai citati tecnici, che lo sottoscriveranno in segno di ricevuta ed accettazione del compenso stabilito, nelle more della stipula del contratto di prestazione d’opera intellettuale, nel quale saranno riportati analiticamente i singoli compensi spettanti a ciascuno. Sarà indetta la gara dei lavori per l’appalto mediante pubblico incanto a termini abbreviati, stante l’urgenza a provvedere, con il criterio del prezzo più basso determinato mediante ribasso percentuale sull’importo dei lavori posto a base di gara. Le imprese partecipanti alla gara dovranno rilasciare, a pena di esclusione, una dichiarazione con la quale dichiarano di essere a conoscenza che vi è parziale copertura finanziaria e, pertanto, si impegnano a non richiedere pagamenti prima dell’incasso delle citate somme né a proporre azioni giudiziarie in caso di ritardo nei pagamenti anche per la restante parte per la quale dovranno essere reperiti i fondi dall’Amministrazione civica. Il funzionario comunale, ing. Vincenzo D’Onofrio, è stato nominato responsabile unico del procedimento. L’atto è stato dichiarato immediatamente eseguibile e comunicato ai capigruppo consiliari. Come si ricorderà, nell’ultima settimana del mese d’aprile viene celebrata la festa dell’Incoronata nella Chiesa omonima di contrada Cappella. Il Santuario è visitato da numerose persone sia del posto e sia dei paesi limitrofi nonché da cittadini emigrati sia in Italia che all’estero. Infatti, in tale occasione rientrano in paese. In passato, per venire incontro alle esigenze della collettività, erano stati installati presso il Santuario dei bagni provvisori, solo per il menzionato periodo. Ora l’Ente civico si è deciso a realizzare i bagni pubblici a servizio di detta località, per eliminare definitivamente tale problema. Siccome l’ufficio tecnico comunale è impegnato nell’espletamento degli innumerevoli compiti d’istituto e degli incarichi di progettazione di altre opere pubbliche e, che, pertanto, è impossibilitato ad assumere altri incarichi urgenti di progettazione, l’Ente comunale ha ritenuto di dare incarichi a professionisti esterni per la realizzazione dei bagni.

di B.C. da “Il Sannio Quotidiano”