Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Collocate le due statue di San Pio e Santa Teresa di Calcutta nelle nicchie della Cappella della Croce della Chiesa Madre.

Dopo un triduo di preparazione in onore delle nuove statue di San Pio da Pietrelcina e di Santa Teresa di Calcutta, le stesse sono state, dopo la benedizione, collocate nelle nicchie della Cappella del Crocifisso della Chiesa Madre. Durante le funzioni sacre, officiate sia dal parroco, mons. Franco Iampietro, e sia dal vice, don Leonardo Lepore, presenti numerosissimi fedeli, sono state presentate le biografie dei due Santi. San Pio, il frate delle stimmate, che, nato a Pietrelcina il 25 maggio 1887, terminò la sua esistenza terrena il 23 settembre 1968, dopo aver dedicato la vita a servizio dell’umanità, ha numerosissimi devoti sparsi in tutto il mondo. Il 23 settembre, successivamente, il nome di San Pio fu scritto sul calendario della Chiesa, come data liturgica di Santo del giorno. Fu ordinato sacerdote nel Sannio ed a San Giovanni Rotondo, sul Gargano, visse in convento, dove ricevette le stimmate. Fu anche perseguitato. E’ sepolto in un sarcofago di porfido nella cripta dell’antica chiesetta francescana. Quando morì, negli ultimi istanti mormorò: “Gesù Maria, Madonna mia”. Subito dopo la morte le stigmate scomparvero. Fu prima beatificato e poi santificato da Papa Wojtyla. A tempo di record, i cardinali ed i Vescovi della Congregazione accelerarono i tempi; alla fine, all’unanimità accettarono la documentazione su Padre Pio che stabiliva l’eroicità del cappuccino taumaturgo. Con Madre Teresa di Calcutta, San Pio è il Santo più riconosciuto. Formidabile l’accoppiata con la Santa moderna, sociale che curava la lebbra. Teresa ( Agnes), missionaria iugoslava cattolica (Skoplje 1910), entrò nel 1928 nella Congregazione delle Suore di Loreto; venne inviata a Dajccling, in India.Nel 1948, dopo alcuni anni di insegnamento alla Saint Mary High School di Calcutta, colpita dalla miseria del paese, fondò la Congregazione delle Missionarie della carità. Nota in tutto il mondo per le sue cure ai più bisognosi, ha ricevuto nel 1980 il premio Nobel per la pace. Nel 1986 ha pubblicato la raccolta su pensieri e meditazioni (365, uno per ogni giorno dell’anno) “Le mie preghiere”. In Chiesa, durante il triduo sono state distribuite e lette le preghiere in onore di San Pio e di Santa Teresa.

di B.C. da “Il Sannio Quotidiano”