Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

Il Carnevale è il periodo festivo che cade tra l’Epifania e la Quaresima, culminante nei giorni chiamati “grassi”, dal giovedì al martedì, che precedono il mercoledì delle Ceneri.

Il Carnevale è il periodo festivo che cade tra l’Epifania e la Quaresima, culminante nei giorni chiamati “grassi”, dal giovedì al martedì, che precedono il mercoledì delle Ceneri. Secondo la tradizione è identificato con giorni di festa e di licenza. Celebri i Carnevali di Venezia, Viareggio, Rio de Janeiro e Nizza. In molti paesi del Fortore si programmano manifestazioni varie con balli e sfilate di carri allegorici nel periodo di Carnevale. Quest’anno, a San Bartolomeo in Galdo il “Settimo Gran Carnevale” previsto per il pomeriggio di domenica 26 febbraio prossimo. Sarà un momento di spensieratezza e di sano divertimento. Vi saranno tanti spettatori per ammirare ed applaudire le maschere ed i protagonisti dei carri allegorici. Come si ricorderà, il Carnevale si ricollega ai tanti riti tradizionali della stagione invernale del passato, periodo che limitava l’attività all’aperto ed era caratterizzato da una intensa vita sociale. L’allegria e l’uso delle maschere, in tempi remoti, avevano lo scopo di allontanare gli spiriti malefici. Nelle località del Mediterraneo, i riti del Carnevale hanno un’origine agricola e si rifanno a credenze remote. La sfilata dei carri allegorici, delle singole maschere e di gruppi mascherati avrà inizio da Via Torre, presso il distributore di benzina, ed attraverserà le principali arterie cittadine. Vi parteciperanno anche gli alunni delle scuole. Durante il percorso non mancheranno canti e balli. Alla fine della sfilata, su di un palco, ci saranno le esibizioni di alcuni gruppi partecipanti. Previsti dei premi in euro per i migliori carri: 500 per il carro primo classificato; 300 per il secondo, 200 per il terzo. E 100 euro andranno alla maschera più bella.

dal “Sannio Quotidiano”