Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

ImageI fratelli Giovanni e Nina Circelli guadagnano il terzo posto ai campionati italiani di danza. A Bologna la International Dance San Bartolomeo porta in alto i colori del Sannio

 

 

 

 

Nina e Giovanni Circelli portano in alto i colori sanniti. I giovanissimi ballerini di San Bartolomeo in Galdo sono saliti sul podio nei campionati italiani di danza. La manifestazione, svoltasi a Bologna, ha visto la partecipazione di circa 25.000 danzatori affiliati alla Fids (Federazione Italiana Danza Sportiva). ImageNina, 10 anni, e Giovanni, 11 anni, allievi della International Dance di San Bartolomeo in Galdo diretta dai maestri Rosa Valerio e Giovanni De Vincenzo, sono saliti sul terzo gradino del podio nella specialità ‘Danze latino americane’. Grande la soddisfazione dei maestri  della scuola International Dance: “Siamo contenti per il risultato dei fratelli Circelli – dice Rosa Valerio – è un risultato che gratifica i due giovani ballerini, ma che dà soddisfazione all’intera scuola, che ormai da oltre otto anni lavora e si Imagediverte con i suoi allievi”. Gioia e soddisfazione, naturalmente per papà Antonio e mamma Maria che hanno accompagnato nell’avventura bolognese i due giovani atleti. Nina e Giovanni oltre al podio nella specialità ‘Latino americane’, hanno conquistato anche un 4° posto nelle ‘danze standard’. In paese a festeggiare il successo di Nina e Giovanni parenti ed amici, e un riconoscimento speciale è giunto dal Circolo APS di San Bartolomeo, che il giorno della gara di pesca sportiva riservata ai ragazzi ha premiato i due danzatori con una targa ricordo. Ma il successo della scuola di danza fortorina non si è fermato al podio di Nina e Giovanni, altri due ragazzi, Michele e Donatella Palombo hanno onorato la scuola e il Fortore con la qualificazione ai quarti di finale dei medesimi campionati nella categoria 12/13. Una piccola nota stonata nella grande festa della ‘International Dance San Bartolomeo’: la mancata partecipazione alla soddisfazione della scuola da parte degli amministratori locali.

di Leonardo Bianco