l'OSpedale di San BartolomeoLa segreteria provinciale dell’Udc di Benevento prende posizione rispetto all’iniziativa promossa oggi dal Comune di San Bartolomeo in Galdo in occasione del 50° anniversario della prima pietra dell’incompiuto ospedale Padre Pio.

“I politici e gli amministratori, che si sono alternati ai vertici delle istituzioni in questi anni, dovrebbero provare vergogna per ciò che hanno determinato – scrivono in una nota Gennaro Santamaria e Giovanni Ricciardi -. A loro quindi va dedicata questa giornata. Ai tanti politici che hanno fatto tante promesse poi mai mantenute”. 

Il riferimento è “alla promessa di un prontosoccorso attivo alla chiusura dell’Asl n. 9; alle assunzioni di primari, per l’ospedale di San Bartolomeo, al loro trasferimento in altre strutture sanitarie; alle promesse di assunzioni di personale, a ridosso delle campagne elettorali, alla scomparsa degli stessi posti; dalle difficoltà nel riparare le poche apparecchiature mediche, presenti nell’incompiuto ospedale, al trasferimento del personale infermieristico, assunto per l’ospedale di San Bartolomeo, e dirottato in altre strutture sanitarie della provincia o della regione”. 
"Questa giornata – concludono Ricciardi e Santamaria – è dedicata alla vergogna che tutti i politici campani dovrebbero provare nel considerare come in questa Regione la sanità sia solo stata organizzata, come nel caso di San Bartolomeo, non per rendere un servizio alla cittadinanza”.

 

da "ILQUADERNO.IT"  del 2/10/08