Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

 ImageSia il presidente della Provincia Cimitile che l’assessore all’energia Gianvito Bello, hanno deciso di puntare sull’energia alternativa di concerto con i sindaci del territorio provinciale per produrre nuova energia e raggiungere standard ottimali per il risparmio energetico. 

 

Questo è stato in sintesi il tema affrontato nella conferenza istituzionale sull’energia tenutosi alla provincia. Un tavolo di lavoro utile soprattutto alle amministrazioni comunali che hanno deciso di realizzare impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Pare che gli unici presenti per S. Bartolomeo sono stati i socialisti della locale sezione. Con una nota, hanno segnalato questa defaillance istituzionale, dato l’argomento molto importante per S. Bartolomeo, che pare si appresti a varare iniziative per lo sfruttamento dell’energia alternativa. Secondo i socialisti «è grave aver dovuto constatare l’assenza sia del sindaco, dei consiglieri di maggioranza e minoranza». «La provincia di Benevento – recita la nota – si appresta infatti a varare il nuovo piano energetico, e l’iniziativa voleva quindi riunire i sindaci di tutti l comuni per raccogl1ere le indicazioni ed esigenze provenienti dai territori. È sicuramente apprezzabile, probabilmente per la prima volta si da voce ai singoli comuni i quali hanno effettivamente rappresentato le esigenze e le priorità territoriali. Per quanto ci riguarda, abbiamo notato, che la partecipazione dei sindaci, data l’importanza dell’argomento, è stata elevatissima, circa l’80%. E nostro malgrado non abbiamo non potuto constatare che tra i comuni assenti vi era anche il nostro, S. Bartolomeo. Speravamo nella presenza di un delegato o per conto della maggioranza oppure della minoranza. Un chiaro segno di disinteresse verso un argomento molto importante e che sicuramente interesserà molto anche il nostro territorio. Il nostro auspicio è che al prossimo incontro, previsto tra venti giorni, siano presenti i rappresentanti del nostro comune e anche di forze politiche operanti nel nostro territorio. Noi certamente ci saremo». 

 

da "IL MATTINO" del 1/10/08 di ce.ag.