Panoarama“Il Governo ha decretato lo stanziamento di 80 milioni di euro per i Comuni campani gravemente danneggiati dal terremoto del 1980”. Lo rende noto Cosimo Izzo, vice capogruppo del Popolo della Libertà al Senato e componente della Commissione Infrastrutture, all’indomani della firma del sottosegretario alle Infrastrutture, Mario Mantovani, apposta al decreto di ripartizione a favore della Regione Campania derivante dall’attualizzazione della quota spettante del 70% dal riparto dei fondi rivenienti dalla leggeFinanziaria 2007 per il proseguimento della ricostruzione nei Comuni colpiti dagli eventi sismici 1980/81. 

Resta solo da attendere la registrazione del decreto alla Corte dei Conti. I Comuni, aggiunge Izzo, dovranno trasmettere la Delibera Consiliare di destinazione dei fondi per il soddisfacimento delle esigenze abitative. Izzo, infine, dichiara che si adopererà per accelerare l’iter per il riparto dei fondi della LeggeFinanziaria 2008 nonché dei fondi disponibili della Legge Finanziaria 2000 in corso di accreditamento. Izzo conclude augurandosi che “pur nelle ristrettezze finanziarie che affligge il Paese si possa continuare l’opera di reperire disponibilità finanziarie per soddisfare le esigenze abitative nel rispetto dell’ordine di preferenza di ciascun Comune secondo Legge”.Per quanto riguarda la provincia di Benevento ecco l’elenco dei comuni beneficiari: Airola (800.000), Apice (1.000.000), Arpaia (400.000), Benevento (800.000), Bonea (400.000), Bucciano (300.000), Campolattaro (200.000), Campoli Monte Taburno (500.000), Castelfranco in Mescano (100.000), Castelpagano (300.000), Castelpoto (100.000), Castelvenere (100.000), Castelvetere Val Fortore (100.000), Cautano (100.000), Ceppaloni (200.000), Cerreto Sannita (600.000), Circello (200.000), Colle Sannita (500.000), Foiano Val Fortore (200.000), Forchia (100.000), Fragneto L’Abate (200.000), Fragneto Monforte (300.000), Guardia Sanframondi (100.000), Moiano (800.000), Paduli (100.000), Paolisi (200.000), Paupisi (300.000), Pesco Sannita (300.000), Pietrelcina (100.000), Ponte (400.000), Pontelandolfo (400.000), Puglianello (300.000), Reino (300.000), S. Bartolomeo in Galdo (200.000), S. Croce del Sannio (200.000), S. Lorenzello (200.000), S. Lupo (200.000), S. Martino Sannita (200.000), S. Nicola Manfredi (200.000), S. Agata De’ Goti (500.000), S. Angelo a Cupolo (600.000), S. Arcangelo Trimonte (500.000), Solopaca (400.000), Telese (200.000), Torrecuso (400.000), Vitulano (200.000).

 

da "ILQUADERNO.IT" del 29/01/09