Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Primo impegno istituzionale per l’esecutivo dell’amministrazione Marcasciano. Una delegazione composta dal vice sindaco Lina Fiorilli, gli assessori Francesca Russo e Marcello Longo, i delegati consiglieri Filomena Palumbo, Maria Teresa Cilenti e Fedele Del Vecchio, accompagnati dal funzionario Gianni Agostinelli, ha partecipato alla decima edizione “Premio Rocky Marciano” tenutasi lunedì scorso a Ripa Teatina, in provincia di Chieti in qualità di ospite.

Il comune di San Bartolomeo in Galdo nel 2009 ha suggellato un gemellaggio con il comune abruzzese in nome di Rocky Marciano, perché la mamma del pugile campione del mondo, italo americano, Pasqualina Picciuto è nativa di S.Bartolomeo, mentre il padre, Querino Marchegiano di Ripa Teatina. Il vero nome del campione era Rocco Francis Marchegiano. Una grande accoglienza è stata riservata dall’amministrazione comunale del piccolo comune chietino, rappresentata dal sindaco Ignazio Rucci, alla delegazione di S.Bartolomeo che nel segno della continuità ha ribadito l’intenzione di continuare il connubio istituzionale tra i due comuni sia culturale, che sociale, per rendere saldo un rapporto da tradursi in continuo scambio, come ha dichiarato il vice sindaco fortorino Lina Fiorilli. A presenziare il premio di questa edizione è stato il figlio del campione italo americano Rocky Marciano Junior, che ha manifestato tutto il suo entusiasmo nell’aver constatato con quanta dedizione i due comuni hanno deciso di suggellare l’intesa istituzionale in ricordo e per onorare il padre. Fiorilli ha rivolto al figlio del campione l’invito a recarsi in S.Bartolomeo per conoscere il luogo che ha dato i natali alla nonna e per presenziare ad un altro appuntamento sempre per ricordare la figura del padre. Invito accolto dall’illustre ospite che si è detto ben lieto di conoscere S.Bartolomeo. L’amministrazione fortorina, ricambierà l’invito in occasione delle festività agostane in onore del santo patrono.

fonte: samnium.info