Paura ed esami di maturità interrotti, e spostati in un altro istituto, a causa di una fuga di gas provocata da un escavatore, che, nel corso dei lavori in corso tra il plesso scolastico della scuola media da quello del liceo scientifico Medi, ha tranciato una conduttura.

A far scattare l’allarme è stato il conducente del mezzo meccanico. I primi a giungere sul posto sono stati i carabinieri. I militari, accertata la pericolosità per quanto stava accadendo, hanno provveduto a far evacuare l’edificio del liceo scientifico dove si stavano svolgendo le prove orali degli esami di maturità, allontanando così alunni e docenti.

Subito allertati l’ufficio tecnico manutentivo della società che eroga il gas nel centro fortorino e l’ufficio tecnico comunale. Sul posto anche l’assessore Marcello Longo. Nel contempo, i carabinieri hanno circoscritto l’area e deviato il traffico.

L’area è stata invasa da un forte odore di gas che dalla falla nel tubo e con una forte pressione si è propagato in aria facendo temere il peggio. I tecnici si sono messi all’opera per chiudere la falla ma, per riuscire nell’intento di interrompere la fuoriuscita di gas, è stato necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di San Marco dei Cavoti. Si è trattato di una fatalità dovuta, forse, al fatto che la tubatura non era segnalata: questa l’ipotesi più accreditata alla luce anche dell’esperienza e della professionalità dell’operaio, che ha subito lanciato l’allarme e allertato le forze dell’ordine.

Erano circa le 9 circa, quando alunni e docenti del liceo scientifico Medi, poco dopo l’inizio degli orali degli esami di maturità, hanno avvertito un forte odore di gas provenire dall’esterno.
Con l’arrivo dei carabinieri hanno lasciato l’edificio e si sono allontanati con la paura di una esplosione. Anche il personale docente e Ata della scuola media (dalla conduttura arrivava il gas per l’edificio e la palestra), è stato fatto evacuare e il traffico veicolare è stato deviato.

Gli esami, alla luce della disposizione di chiusura del liceo da parte del sindaco Marcasciano, sono proseguiti nella vicina scuola elementare.

I lavori che si stanno effettuando, e nel corso dei quali si è verificato l’incidente, riguardano la messa in sicurezza di una parte dell’edificio della scuola media. L’erogazione del gas, dopo qualche ora, è stata ripristinata.

Fonte: di Celestino Agostinelli da il MAttino