Puoi leggerlo in circa 2 minuti :::

Il Fortore continua a vivere una situazione di perenne disagio per la mancata realizzazione della Fortorina e per la mancanza di manutenzione ordinaria della ex-369; tutta la zona ha subito un depauperamento demografico notevole nell’ultimo trentennio.

Il comune di San Bartolomeo è a tutt’oggi sede della maggior parte dei servizi istituzionali e civili ricadenti nell’area costituendone il comune più popoloso. L’IIS “Medi-Livatino” è il maggiore presidio culturale di riferimento del Fortore inteso come macro area insistente su tre regioni: Puglia, Campania e Molise e dunque trattasi di un istituto a carattere interregionale, in grado di intercettare studenti provenienti non solo dalla provincia sannita.

La consulta popolare permanente “Fortore Vivo”

– Appreso che per il prossimo anno scolastico 2017/2018 va concretizzandosi il 4° anno consecutivo di reggenza per l’Istituto comprensivo “L. Bianchi” di San Bartolomeo, con sedi nei comuni di San Bartolomeo e Baselice;
– Appreso che la situazione è resa ancora più drammatica per il sopravvenuto mutamento di incarico dirigenziale all’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Medi-Livatino”, anch’esso dimensionato e in attesa di Dirigenza, con sedi nei comuni di Baselice, San Marco dei Cavoti e San Bartolomeo;
– Considerato che entrambi gli Istituti sono normo-dimensionati e dunque necessitano di una Dirigenza stabile per legge;
– Acquisito dunque che l’intera area fortorina risulta ad oggi priva di dirigenti scolastici, pur avendone diritto;
INVITA E SOLLECITA
Le amministrazioni comunali di quei comuni che ospitano sedi dell’ISS “Medi-Livatino” e dell’IC “L. Bianchi”, ovvero San Marco dei Cavoti, Baselice e San Bartolomeo in Galdo, e la deputazione sannita per quanto di propria competenza,
A PROCEDERE UNITAMENTE E AD INTRAPRENDERE TUTTE LE AZIONI UTILIAFFINCHÉ VENGA RISPETTATO IL DIRITTO DI TUTTI GLI ISTITUTI DEL FORTORE AD AVERE I LORO RISPETTIVI DIRIGENTI .
Il Presidente
 
Fonte: il blog di Antonio Bianco