Alla cortese attenzione:
Presidente della Giunta Regionale
Arch. Paolo Di Laura Frattura
Assessore Regionale ai Lavori Pubblici
Dott. Pierapolo Nagni

E p.c.
Assessore Regionale all’Ambiente
Avv. Vittorino Facciolla
Commissario Straordinario ARPA Molise
Dott.ssa Antonella La Valle
Direttore Dipartimento Governo del
Territorio, Mobilità e Risorse Naturali
Ing. Massimo Pillarella
Direttore Dipartimento Politiche di Bilancio
Dott.ssa Maria Rosaria Simonelli
Amministrazioni Comunali del Fortore
Provincia di Campobasso
Presidente Antonio Battista
Organizzazioni Sindacali
Oggetto: Delibera di Giunta Regionale n. 461 del 13.12.2017 di disimpegno finanziario sul II° Lotto del collegamento “Succida – Tammaro” per acquisto di mq 2640 di terreno su cui insistono un piazzale esterno di mq 863 ed un parcheggio al primo piano di mq 988 più parte di un fabbricato in costruzione da destinare ad ARPA Molise.
La viabilità del Fortore necessita di interventi di adeguamento infrastrutturali, manutenzione e atti di pianificazione collegati agli interventi in corso di realizzazione nei territori adiacenti di Campania e Puglia. In Provincia di Benevento proseguono sia i lavori di realizzazione della Fortorina che gli interventi sul tratto Castelpagano – Circello – Santa Croce del Sannio – Morcone, con l’obiettivo di tirare fuori dall’isolamento quei territori e collegarli più agevolmente con le grandi direttrici per Napoli, Bari, Termoli, Campobasso e Roma.
Un parlamentare pugliese di San Marco La Catola è riuscito a far appostare un finanziamento di 18 milioni di euro per adeguare la Statale Foggia – Campobasso nel tratto che va dalla galleria del Lupo a Campobasso.
A fronte di queste scelte oculate di Puglia e Campania, il Molise non ha programmato interventi infrastrutturali di rilievo nell’area che va dal Matese alle Piane di Larino, non prevedendo finanziamenti per completare il tratto da Sant’Elia a Pianisi alla Fondovalle del Tappino, né la variante di Bonefro o per altri tratti alternativi alla Bifernina capaci di collegare il Medio Molise, l’Alta Daunia ed il Sannio Beneventano, alle Piane di Larino e all’Autostrada A14.
La Statale per Foggia è oggetto di un annoso movimento franoso in agro di Pietracatella  ma al momento non risultano finanziamenti certi per delocalizzare a valle i 3 Km di tracciato come da iter avviato dall’Assessore Regionale ai Lavori Pubblici, Antonio Chieffo, con l’ANAS nel 2008 per risolvere in via definitiva la questione.
A ciò bisogna aggiungere i mancati interventi sulla viabilità provinciale dell’area che vedono chiusi alcune strade e fortemente compromessi altri tratti (Tufara – Castelvetere, Colletorto – Sant’Elia a Pianisi, Campodipietra – Gildone, Bonefro – Montorio nei Frentani, Monacilioni – Campolieto, Matrice – San Giovanni in Galdo, Sepino – Pietraroja, ecc.).
In un simile contesto prendo atto che la Giunta Regionale con la Delibera n. 461 del 13.12.2017 ha cancellato la realizzazione della Succida – Tammaro disimpegnando 2.571.000 euro del II° Lotto da destinare all’acquisto di 2640 mq di terreno su cui dovrebbe sorgere un nuovo fabbricato a completamento della sede dell’ARPA Molise.
Fermo restando che mi riservo di approfondire quest’ultima vicenda all’interno dell’anomala situazione in cui versa l’ARPA Molise su molteplici aspetti, a cominciare dall’inusuale commissariamento che da misura eccezionale e limitata nel tempo è diventata sistemica, mi preme in questa sede porre solo la questione circa l’opportunità di una scelta che cancella la realizzazione di un’infrastruttura viaria significativa in un territorio isolato e alle prese con un forte calo demografico, senza nemmeno reinvestire le somme disimpegnate su altri interventi similari nella stessa fascia del Molise già penalizzata da disattenzioni, ritardi e atti di programmazione poco oculati.
Distinti saluti.
Campobasso, 04 gennaio 2018
Michele Petraroia