“Non possiamo penalizzare i nostri cittadini facendogli pagare un aumento delle tasse per i rifiuti”. Con queste parole il sindaco di Benevento Clemente Mastella sintetizza il pensiero dei suoi colleghi sanniti che, in questi giorni, devono fare i conti con gli aumenti relativi al Piano industriale della Samte. Un balzello di circa 14 euro pro-capite che nelle intenzioni della Provincia, insieme ad altre azioni operative, dovrebbe servire a rimettere in equilibrio i conti societari e sostenere il costo delle discariche post-mortem, che oggi rappresenta il problema più grave.

I primi cittadini, tuttavia, non hanno nessuna intenzione di pagare. Alla riunione convocata a Palazzo Mosti erano presenti una 30ina di amministratori che, in maniera compatta, hanno espresso il loro rifiuto al pagamento. Ad ascoltare la riunione anche il presidente della Rocca e guida di Santa Croce del Sannio, Antonio Di Maria, e l’amministratore della Samte e sindaco di San Bartolomeo in Galdo, Carmine Agostinelli.

…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..