Puoi leggerlo in circa 1 minuto :::

Sabato 10 agosto, a Foiano Valfortore, alla presenza dell’autore il prof. Fabio Paolucci, storico e giornalista, autore, per gli appassionati di genealogia, del fondamentale “Le famiglie campane”, verrà presentato il volume “Foiano nel 1742” edito dalla ABE Arturo Bascetta Edizioni.

Il volume è uno studio approfondito sul catasto onciario del 1700, importantissimo per l‘enorme mole di notizie sui foianesi e su Foiano di circa tre secoli fa.

L’opera segue altre pubblicazioni sui catasti onciari di altri borghi del dottor Paolucci e speriamo possa precedere un eguale studio sulla perla del Fortore: San Bartolomeo in Galdo.

L’immenso prof. Fiorangelo Morrone, uno a cui la Valfortore dovrebbe dedicare una piazza in ogni paese, sarebbe un’idea sostituire piazza Umberto I con piazza Fiorangelo Morrone, ha effettuato studi analoghi su Baselice e probabilmente anche su San Bartolomeo, ma se su Baselice lo studio è stato pubblicato integralmente nel 1972 a cura de’ La Mediterranea editrice, Napoli, su San Bartolomeo sono stati pubblicati solo alcuni estratti sul libro San Bartolomeo in Galdo Immunità Franchigie Libertà Statuti.

Ringraziando il prof. Paolucci per aver acceso i riflettori con i suoi studi su un paese della Valfortore, aspettiamo con trepida attesa lo studio che sicuramente farà su San Bartolomeo in Galdo.

Ad Maiora Prof. Paolucci, alfiere della Cultura e figlio prediletto dell’altra Campania.