Puoi leggerlo in circa < 1 minuto :::

Ringrazio Foiano e Baselice perché oggi festeggiamo la migliore forma di governo possibile, la Repubblica.

Ringrazio Foiano e Baselice perché a differenza dei gattopardeschi abitanti di SBiG e Castelvetere, hanno restituito pan per focaccia, appena ne hanno avuto la possibilità, alla peggior casa reale europea, i Savoia, che li/ci ha trattati a stregua di una colonia.

Il 2 giugno di 74 anni fa si votò il referendum costituzionale per scegliere la nuova forma di Stato. In un paese normale non ci sarebbe stato nemmeno bisogno di farlo, visto che bisognava scegliere tra i disastri di casa Savoia e la forma repubblicana di coloro che ci hanno liberato, gli Stati Uniti.

Bisognava scegliere tra coloro che misero il Sud a ferro e fuoco e la Repubblica.

Bisognava scegliere se continuare con una casa regnante che aveva avallato le leggi razziali e la Repubblica.

Bisognava scegliere tra coloro che scapparono come conigli l’8 settembre del 1943 e la Repubblica.

Bisognava scegliere tra la miseria certa in cui ci aveva sprofondato il binomio monarchia- fascismo e la Repubblica.

Noi di SBiG, insieme con i nostri vicini di Castelvetere scegliemmo i Savoia.

A San Bartolomeo la monarchia conseguì 2713 voti pari al 54,54% dei votanti, la Repubblica oltre 500 voti in meno 2261 pari al 45,46%.

A Castelvetere votò a favore della monarchia il 62,52% pari a 1308 voti, la Repubblica conseguì solo 784 voti pari al 37,48%.

L’onore della valle del Fortore fu riscattato da Baselice che si schierò a favore della Repubblica con 1234 cittadini pari al 65,22%, contro i 658 cittadini che votarono per la monarchia, e da Foiano che votò per la Repubblica con 796 cittadini pari al 64,30% a fronte dei 442 pari al 35,70% che votarono per la monarchia.

Buona festa della Repubblica a tutta la Valfortore, ma un po’ di più ai nostri convalligiani di Foiano e Baselice.