Puoi leggerlo in circa 3 minuti :::

C’era una volta… è l’incipit di quasi tutte le fiabe di Giambattista Basile. L’antesignano scrittore napoletano semisconosciuto, ma da cui hanno attinto a piene mani i ben più famosi Charles Perrault e fratelli Grimm.

Lo prendo in prestito per un piccolo cunto. Un cunto fatto di ricordi, un salto indietro di pochi anni, ma data la velocità del mondo digitale, sembra passata un’era geologica. Prima di facebook, instagram, zoom, tik tok e chi più ne ha più ne metta, c’erano i forum, sorte di piazze virtuali ove si incontravano persone accomunate dallo stesso interesse.

C’era una volta il nostro forum.

Anche il nostro sito aveva un forum, in cui viveva una fauna eterogenea di personaggi. Un forum che aveva le sue gerarchie, c’era il suo principe Antonio Guerra, l’unico a non aver mai avuto un nickname, c’era il suo sindaco virtuale Silberfailer, e poi c’erano i suoi abitanti, cerco di ricordarmi tutti, ma la memoria è fallace e sicuramente qualcuno dimenticherò. C’era Moscardelli, espertissimo scopritore di talenti. Un giorno disse che il Giro d’Italia l’avrebbe vinto un certo Ruano Guillèn un ventiduenne venezuelano di Santa Cruz. Il sorriso di scherno del villaggio virtuale accolse questa sua profezia. Ruano arrivò a 45 secondi dal vincitore di quel Giro d’Italia l’italiano e ben più quotato Paolo Savoldelli.

C’era Obafemi, dalle battute fulminanti. L’Emigrante, epici i suoi scontri con il principe. C’era Solsempl, uno dei più puntuali e preparati nei suoi interventi. C’era Winwar esperto meteorologo, Duxnobis, Eagle, Fitzcarraldo, Matt, Devil80, Gianpaolo, il Pirata, Jack, Giovanni di cui non ricordo il nick e moltissimi altri.

Ognuno aveva un nick, ma tutti sapevano chi c’era dietro quei nomi, a parte Baroncino e Piccola, di cui non si è mai riusciti a svelare l’identità, che resterà avvolta nel mistero fino alla fine dei tempi.

Da piazza virtuale, a incontri reali il passo è breve. Decidemmo di incontrarci in un canonico pranzo. Ricordo che il cuoco nei nostri convivi, furono 6 o 7, fu sempre Jack. Una bella comunità, dalla quale nacquero molte amicizie che durano tuttora, tra persone che con difficoltà si sarebbero incontrate, vuoi per differenza di età, vuoi per diversi interessi.

In uno dei nostri incontri ci fu l’abbraccio reale tra il nostro sindaco virtuale Silberfailer e l’allora sindaco pro tempore Donato Agostinelli, presente sul sito con il nick AgostinellitheMayor. Era la prima volta che un sindaco usava una piattaforma virtuale per dialogare con i cittadini che amministrava. Oggi è la normalità, forse vi è anche una sovraesposizione a volte, ma allora sembrava un gesto rivoluzionario.

Sono passati solamente pochi anni, ma sembra esser passata davvero un’era geologica.

Un abbraccio a tutti i forummisti, soprattutto a coloro che ho dimenticato ed un ricordo per Vincenzo Braca che nell’ultimo periodo della sua purtroppo non lunga vita, non mi chiamava più con il mio nome ma con il mio nick.

Ad Maiora amici!

Ariadeno