13 C
San Bartolomeo in Galdo
domenica, 24 Ottobre 2021

Acquista la tua casa a San Bartolomeo in Galdo a partire da solo 1 euro

Erasmo Fortunato subcenturione, caduto per la Religione, il Re e la Patria a San Bartolomeo in Galdo

Entrando in Chiesa Madre dalla porta principale, sulla parete di destra troviamo una targa in latino che recita: «D.O.M. PERENNITATI MEMORIAE ERASMI FORTVNATI SVBCENTVRIONIS STREN-VISSIMI QVI RELIGIONI REGI PATRIAE AMICIS PIETATE FIDE AMORE OFFICIIS CVMVLATE SATISFECIT BLASIVS ZVRLO DAVNIAE PRAEFECTVS HVNC LAPIDEM SVI AMORIS ET DESIDERII TESTEM SEMPI-TERNVM P.C. AN. R.S. CIƆIƆCCCXXIII» ovvero «A perenne memoria di Erasmo Fortunato, valorosissimo sottote-nente, che con devozione, fede e amore compì pienamente il [proprio] dovere nei confronti della religione, del Re, della Patria, degli amici, Biagio Zurlo, intendente della Daunia, questa lapide pose a perpetua testimonianza del suo amore e del rimpianto. Anno MDCCCXXIII». Non m’ero mai posto la domanda su chi fosse questo Erasmo Fortunato subcenturione.

A seguito dell’interessamento del prof. Carmine Colella dell’Università di Napoli, ho spulciato negli archivi parrocchiali ed ho trovato l’atto di morte che così registra la dipartita del Fortunato: «A dì diciassette dicembre Milleottocento ventidue. D. Erasmo Fortunato della Città di Napoli Tenente di Cavalleria nelle Truppe dell’eccellentis.mo Sig.r Colonnello e Commissario del Re, D. P., D. Francesco dei duchi del Caretto è morto in grembo della S. M. C. e fu sepolto nella Regia Badiale Chiesa di questa Città di S. Bartolomeo in Galdo. […] in fede. Michelangelo Arcip.te D’Onofrio».

Erasmo Fortunato era un prozio del grande Meridionalista Giustino junior, e figlio del Primo   Ministro del Regno delle Due Sicilie Giustino senior, nato a Moliterno nel 1800, intraprese la carriera militare e divenne sottotenente di cavalleria. Fu aggregato alle truppe del futuro Maresciallo del Regno, allora colonello, Francesco Saverio Del Carretto che combatteva i residui briganti dauni nel nord della Puglia. Coraggioso doveva essere Erasmo ed a dispetto del suo grado, era sempre pronto in prima linea per proteggere i suoi soldati. Fu durante uno scontro con alcuni briganti in territorio di San Bartolomeo in Galdo che il 17 dicembre 1822, il 17 per lui è stato un giorno sfortunatissimo, il giovanissimo Erasmo fu colpito a morte e si decise di seppellirlo nella Regia Chiesa Badiale attuale Chiesa Madre di SBiG. Biagio Zurlo intendente della Daunia pose in sua memoria la lapide che leggiamo tuttora.

Articoli Correlati

Rispondi

Meteo SBiG

San Bartolomeo in Galdo
cielo coperto
13 ° C
14.6 °
10.7 °
78 %
3.7kmh
100 %
Dom
13 °
Lun
16 °
Mar
12 °
Mer
14 °
Gio
13 °

Consigli per la lettura